MotoGP Germania 2014: pagelle da dieci a zero della gara al Sachsenring [FOTO]

Marc Marquez vince al Sachsenring la nona gara consecutiva dall'inizio dell'anno della MotoGp, ma nelle nostre pagelle del Gran Premio di Germania al Sachsenringcede il passo a un altro protagonista a sorpresa

da , il

    Marc Marquez vince al Sachsenring la nona gara consecutiva dall’inizio dell’anno della MotoGP 2014, mettendo così la propria firma su tutte le gare della prima metà di stagione. Lo spagnolo della Honda macina record su record, ma nelle nostre pagelle del Gran Premio di Germania al Sachsenring cede il passo a un altro protagonista a sorpresa… Promossi nel week end tedesco anche Pedrosa e Lorenzo, oltre al nostro Iannone, mentre finiscono dietro alla lavagna sia Rossi che la Ducati, oltre a Lucio Cecchinello per la clamorosa topica presa con Bradl. Siete d’accordo coi nostri voti?

    PAGELLE GRAN PREMIO DI GERMANIA 2014

    VOTO 10, IL METEO: se abbiamo vissuto i primi 6 giri col fiato sospeso lo dobbiamo al meteo pazzo del Sachsenring che ha scaricato sulla pista secchiate d’acqua a ridosso della gara, smettendo pochi minuti prima del semaforo verde, ma lasciando la pista in parte umida. L’incertezza su che gomme scegliere ha fatto il resto, regalandoci una memorabile partenza in parte in griglia e in parte dai box, col conseguente spettacolo.

    VOTO 9, MARQUEZ: nove come le vittorie consecutive da inizio stagione, ovvero tutte le gare della prima metà del Mondiale. Ora si va in vacanza, così almeno per un mese non dovremo raccontare altre vittorie del fenomeno spagnolo che anche qui ha dominato in lungo e in largo da venerdì a domenica.

    MOTO PRIX GER MOTOGP

    VOTO 8, IANNONE: miglior risultato in carriera in MotoGP per l’abruzzese della Pramac Ducati che a suon di prove positive si sta guadagnando la conferma per l’anno prossimo a Borgo Panigale. E chissà che la moto del 2015 non sia quella ufficiale…

    VOTO 7, LORENZO: serviva un’iniezione di fiducia dopo il disastro di Assen ed è arrivata. Terzo podio stagionale e il massimo su una pista poco congeniale a lui e alla Yamaha. Valentino Rossi finisce a quasi dieci secondi da lui…

    VOTO 6, PETRUCCI: un mix tra quanto ci ha fatto vedere nei primi giri, restando davanti a battagliare (si fa per dire) coi migliori e il mero risultato finale, 15esimo. Un punto conquistato con questa moto è comunque qualcosa da sottolineare

    VOTO 4, ROSSI: dieci secondi dal compagno di scuderia Lorenzo, venti dalle Honda di Marquez e Pedrosa. Non è soddisfatto a fine gare Valentino Rossi e ne ha tutte le ragioni. Il quarto posto non è da buttare, ma la condotta di gara non è stata da “Rossi”: poco aggressivo dall’inizio alla fine. Non sembrava nemmeno lui

    VOTO 3, DUCATI: si sapeva che al Sachsenring le Rosse avrebbero faticato più che altrove, ma non ci si aspettava così tanto. Gara interamente nelle retrovie, dopo una qualifica già stentata. Alla fine Dovizioso è ottavo e Crutchlow decimo, ma i distacchi sembrano quelli del 2013!

    VOTO 0, TEAM LCR HONDA: a malincuore bocciamo senza appello la squadra di Lucio Cecchinello per la scelta scriteriata con cui hanno fatto partire l’idolo di casa Stefan Bradl con le gomme slick, ma la moto settata per il bagnato. Vero che poi l’altra moto era pronta ai box e Bradl, vedendo che stava andando così piano, avrebbe potuto decidere di fermarsi, ma la frittata ormai era stata fatta.

    MotoGP Germania 2014, paddock girls