MotoGP Germania 2016: Le pagelle da 10 a 0

Le pagelle del Gran Premio MotoGP Germania 2016. I promossi e bocciati della nona gara della stagione.

da , il

    MotoGP Germania 2016 – Nel fine settimana si è corso al Sachsering il Gran Premio di Germania della MotoGP 2016. La gara, vinta da uno straordinario Marc Marquez, ha avuto tanti spunti positivi ma anche alcuni negativi che abbiamo voluto analizzare per Voi. Ecco le nostre pagelle: i promossi ma anche i rimandati di questo nono round della stagionale 2016. Girate le pagine per vedere i voti dati alle pagelle e team in questo folle weekend della MotoGP.

    CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web le prove libere 1 della MotoGP Germania 2017

    Voto 10: Honda

    Il massimo dei voti lo merita sicuramente il muretto della Honda. La scuderia giapponese ha azzeccato la mossa di far rientrare Marc Marquez. Lo spagnolo, anticipando tutti, ha potuto recuperare terreno dopo una “gita” nella ghiaia nella prima parte di gara. Con i 25 punti di Marquez la Honda si è portata a -1 dalla Yamaha nel mondiale Costruttori e, grazie anche ai 10 punti di Pedrosa, ha allungato a +33 sulla Movistar Yamaha nella classifica squadre.

    Voto 9: Marc Marquez

    Marc Marquez ha disputato una gara da fenomeno. Lo spagnolo ha avuto il coraggio di rischiare nel momento giusto, è rientrato in pista con gli pneumatici slick (la pista era ancora molto umida ndr) e da quel momento ha iniziato a volare, mangiando 5-6 secondi al giro sul gruppetto di testa. La vittoria è strameritata e l’allungo in classifica generale potrebbe essere decisivo per la vittoria del quinto titolo iridato in carriera. Da applausi la sua manovra nel ghiaione: arrivare ad alta velocità, riuscire a non cadere, sterzare e rientrare in pista è stato un’azione super.

    Voto 8: Cal Crutchlow

    Cal Crutchlow ha disputato una gara da leone. Il pilota britannico, con la Honda del team LCR, ha recuperato dalla 13^ posizione in griglia fino al gruppetto dei primi. L’ex ducatista è riuscito ad essere subito veloce al “flag to flag”, superando Rossi, Dovizioso e Redding conquistando cosi un fantastico 2° posto.

    Voto 7: Scott Redding

    Voto alto anche per Scott Redding al Sachsenring. Il britannico della Pramac Ducati, ha sfiorato il podio dopo quello conquistato ad Assen. Dopo una brutta partenza, è riuscito a rimontare agganciandosi al gruppo dei primi. Dopo il “flag to flag” è stato battuto da Dovizioso nell’ultimo giro. Un quarto posto che dà comunque fiducia in vista della seconda parte di campionato.

    Voto 6: Andrea Dovizioso

    Andrea Dovizioso ha cullato il sogno di vincere il Gran Premio per oltre 20 giri, ma si è dovuto accontentare del terzo posto. Un vero peccato perchè “DesmoDovi” avrebbe meritato un risultato migliore. Essendo partito settimo, la sufficienza, anche grazie al sorpasso finale su Redding, è più che meritata.

    Voto 5: Danilo Petrucci

    Danilo Petrucci è dietro alla lavagna del Sachsenring. Il pilota di Terni, dopo una bellissima partenza nella quale è riuscito a superare i piloti della prima fila, è scivolato quando era in testa alla gara. Un vero peccato perchè Petrux stava guidando in modo coraggioso con pista bagnata.

    Voto 4: Dani Pedrosa

    Insufficienza per Dani Pedrosa. Lo spagnolo ha vissuto un weekend anonimo, decimo in qualifica e sesto sotto la bandiera a scacchi. Dieci punti che fanno avvicinare, in classifica generale, ‘Camomillo’ alla coppia Yamaha ma che allontana definitivamente Pedrosa dal sogno di vincere il mondiale. 74 punti da recuperare sono veramente tanti nella seconda parte di stagione.

    Voto 3: Maverick Vinales

    Gara da dimenticare anche per Maverick Vinales. Il giovane spagnolo non è mai stato della partita, nè sul bagnato nè sull’asciutto. Partito sesto, ha chiuso con un misero 12° posto. Anche in questo weekend, come già è successo altre volte in stagione, il futuro pilota della Yamaha si è un po’ perso sessione dopo sessione.

    Voto 2: Suzuki

    Un brutto voto anche per la Suzuki Ecstar. I due piloti, come ad Assen, non sono riusciti ad essere competitivi in gara e hanno conquistato la miseria di sei punti collettivi. Troppi pochi per un team che ambisce di chiudere al terzo posto nella classifica a squadre. La Ducati Corse si è avvicinata e la casa di Hamamatsu ha ora solo 12 punti di vantaggio.

    Voto 1: Valentino Rossi

    Valentino Rossi ha sbagliato e l’errore potrebbe costare carissimo in ottica iridata. Il Dottore ha fatto di testa propria, non ha ascoltato il muretto e ha ritardato di ben 5 giri l’entrata ai box per cambiare la moto. Mossa errata che è costata il podio e la possibilità di avvicinarsi a Marquez. Ora, a -59 dalla vetta, il decimo titolo è lontano.

    Voto 0: Jorge Lorenzo

    Jorge Lorenzo ha corso il Gran Premio del Sachsenring? questa domanda probabilmente se la sono posti in tanti visto che il maiorcano non è quasi mai stato inquadrato dalle telecamere. Partito undicesimo ha chiuso 15°. Il campione del mondo ha collezionato appena 7 punti, contro i 65 di Marquez, nelle ultime tre gare. Lorenzo è ora a -48 dalla vetta, ma sembra aver già alzato bandiera bianca per quanto riguarda la corsa al titolo mondiale.