MotoGP Germania – Casey “BridgeStoner” ruggisce, ma la Michelin batte Bridgestone

Qualifiche MotoGP 2008 Germania

da , il

    Inizia non bene, ma benissimo la giornata di domani per Casey Stoner che oggi ha conquistato il primo posto nella sessione di Qualifica per la MotoGP tedesca del circuito del Sachsenring.

    Una giornata “in rosso” visto che la Ducati sembra aver ritrovato tutto lo smalto dello scorso anno e Stoner la voglia di riacciuffare il Titolo e diminuire il gap da quel Pedrosa attualmente in testa alla classifica MotoGP 2008 che sembra sempre più raggiungibile.

    Le Qualifiche MotoGP di oggi, però, hanno riservato molte sorprese.

    A partire da un Colin Edwards sempre più “conferma” che, abbandonata la Yamaha Ufficiale di Valentino, adesso rivive una seconda giovinezza accompagnata da risultati di tutto rispetto.

    Benissimo Andrea Dovizioso che, con la sua moto non ufficiale, si proietta senza timore reverenziale, tra i primissimi della classifica, finendo addirittura davanti a Jorge Lorenzo e Valentino Rossi.

    Bisogna aggiungere che le Yamaha, comunque, oggi non hanno brillato particolarmente. Le due Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, Michelin o Bridgestone che sia, sono parse in difficoltà, complice anche non essere riusciti a sfruttare al meglio l’ assenza di traffico in pista.

    Un Valentino Rossi in settima posizione e Jorge Lorenzo, di poco sopra (quinto), significa che la Yamaha non è ancora a posto al 100% e che la notte che verrà sarà di lavoro intenso per entrambi i team ufficiali dei tre diapason.

    C’è poi da fare una considerazione super partes.

    Escludendo il mostruoso connubio Stoner-Ducati-Bridgestone, la Michelin oggi sono andate decisamente meglio delle concorrenti.

    Il pilota australiano riesce a portare le coperture giapponesi in cima alla classifica delle qualifiche, ma per incontrare un altro pilota gommato allo stesso modo, bisogna scorrere in settima posizione, dove il pilota in questione è Valentino Rossi.

    In mezzo, e anche dopo, netto monopolio Michelin.

    Foto tratta da www.fortpneus.com