MotoGP Germania – Jorge Lorenzo, quanto è dura tornare in sella

Jorge Lorenzo, dopo le cadute, gli incidenti e gli interventi rimediati in questa prima metà di MotoGP 2008, prova a ritornare in sella con meno foga e più divertimento

da , il

    La cosa da capire è che quest’ anno c’è un pilota che, fresco fresco di MotoGP, è salito in sella ad una moto (non una a caso, la Yamaha M1 di Valentino Rossi, con la sola differenza di pnaumatici), ha fatto capitomboli a destra e a manca, ha saltato due GP, ne ha vinto uno, e nonostante questo, è quarto in Classifica Mondiale MotoGP 2008.

    Il pilota in questione è Jorge Lorenzo, new entry nella classe regina, ma già in grado di dettare poche regole ma chiare e di farsi rispettare dagli avversari.

    Adesso, dopo incindenti in vari posti del mondo e interventi in vari posti del corpo, Jorge prova a tornare in sella e a correre esattamente come prima.

    Valentino Rossi ha detto che “Jorge Lorenzo, dopo gli incidenti, si è dato una calmata“, ma il pilota spagnolo non sembra essere della stessa idea, anche se è cambiato il fine delle gare.

    Pensare che il maiorchino abbia deciso di bloccare il suo polso destro non è assolutamente corretto, anche se è vero che la gara del Sachsenring servirò soprattutto a riprendere confidenza con la Yamaha M1: “Voglio recuperare feeling con la mia moto – sono le primissime parole di Jorge – Dall’ incidente in Cina non sono più stato in grado di fare alcuni esercizi fondamentali fino alla settimana scorsa, quindi sto tentando di riprendere i miei ritmi un passo alla volta. Sono tornato ad allenarmi normalmente dopo due mesi, mesi che sono stati duri per me in cui ho faticato davvero molto. So che il modo migliore per tornare ad alti livelli è recuperare la forma fisica“.

    E, soprattutto quella mentale.

    Su quest’ ultima, Jorge ci sembra sulla buona strada.

    “… non penso alle statistiche. Voglio tornare a divertirmi“.

    Potrebbe essere questa la chiave della vittoria?