MotoGP Gran Bretagna 2011: Rossi è troppo indietro

Rossi non può essere soddisfatto delle sue mediocri prestazioni tra le curve di Silverstone dove la Ducati non è ancora pronta a competere con i migliori

da , il

    Rossi troppo dietro gb

    Valentino Rossi e la Ducati continuano ad affondare anche tra le curve del tracciato di Silverstone, teatro della sesta gara della MotoGP 2011. Il pilota della Desmo16 è riuscito ad accumulare un distacco di quasi 4 secondi dal leader, Casey Stoner. Gli uomini di Borgo Panigale e il nove volte campione del mondo deludono ormai tutte le aspettative: “è stata una giornata complicata, il meteo oggi è stato piuttosto brutto e non ci ha aiutato. Sapevamo che saremmo partiti svantaggiati perché, rispetto agli altri, ci mancava l’esperienza dell’anno scorso. Siamo comunque un po’ troppo indietro”.

    Che il binomio Rossi-Ducati stia deludendo ogni possibile aspettativa dei tifosi, è cosa ormai risaputa, ma sembra che qui siamo davanti al preludio di un fallimento totale. Il dominio di Stoner nelle libere di ieri ha evidenziato l’inferiorità della coppia in Rosso che non riesce proprio a far volare la Desmo come faceva negli anni passati l’australiano.

    Valentino, dopo la gara di Barcellona era convinto di aver dimezzato il gap dalle Honda. Mai cosa più sbagliata, anzi sembra che da quel momento il team Repsol e il Canguro Mannaro abbiano preso il volo.

    A Rossi non resta che constatare la situazione: “stiamo cercando di trovare un buon bilanciamento per la moto ma visto che ci mettiamo ancora molto tempo sulle piste che conosciamo bene, chiaramente in queste condizioni diventa ancora più impegnativo. Abbiamo faticato anche sul bagnato, dove di solito andiamo subito forte. Sappiamo che la moto può andare bene, perché Nicky oggi è stato veloce in entrambe le condizioni e questo è positivo. Silverstone mi piace molto, è una gran pista, vecchio stile, bella e veloce, speriamo di divertirci di più, domani”.