MotoGP-Help. “Dorna, aiutami tu!”

MotoGP-Help

da , il

    dorna motogp

    In questo incipit di 2007, tanti, tantissime sono le grida di aiuto che si levano dai paddock e gli annunci A.A.A. motore più potente cercasi, scambio gomme Bridgestone con telaio nuovo, offro lauta ricompensa a chi saprà aiutarmi nel setting della moto.

    Lo stesso Capirossi qppena qualche giorno fa aveva chiesto aiuto alla Ducati per raggiungere i risultati sperati, Valentino ha più volte implorato più cavalli minacciando di lasciare Yamaha per Polleria Osvaldo, i pianti di Melandri alla ricerca di un telaio meno “pedrosiano” sono noti a tutti e anche al Team Roberts sono ricorsi all’aiuto del fratello di Kenny Jr.

    In questo mare di richieste d’aiuto, non potevano esimersi i team minori, anche perchè sono i primi a risentire degli effetti del budget (altissimo) richiesto in MotoGP.

    Buone notizie in vista, però.

    La MotoGP costa e già noi lo sapevamo. Adesso sembra che se ne sia accorta anche la Dorna che, in vista della stagione 2008, sembra essere intenzionata a questo punto a contribuire economicamente al budget dei team clienti o privati della MotoGP.

    Questo per non rischiare di veder scendere in pista 6 sole moto ed assistere ad una Indianapolis-2005 riveduta e corretta in chiave 2-ruote-low-budgeting.

    Se la scelta di seguire la strada 80cc anzichè la 990cc era stata dettata (teoricamente) anche da una filosofica di razionalizzazione dei costi, si è visto da subito che questo obiettivo non è stato di certo perseguibile.

    La Dorna, allora, con l’intenzione di tappare in qualche modo l’incremento delle spese, ha deciso già da quest’anno di contribuire alle uscite delle case motociclistiche per abbassare il costo dei leasing per i Team rispetti al 2006.

    Racingworld.it scrive che “a partire dalla prossima stagione, la Dorna è intenzionata ad aumentare il suo contributo, aiutando direttamente i team a coprire il budget stagionale. Questa iniziativa è stata presa per mantenere stabile il numero di moto in pista, anche se, per il 2008, si prevede l’ingresso di nuove squadre come Aspar e Schwantz.

    A parlare di questa ipotesi è Hervè Poncharal, Presidente dell’IRTA (associazione dei team e dei piloti), che in questa evenienza parla da Manager di una scuderia: “Come team indipendenti stiamo cercando di assicurarci un futuro parlando con Carmelo Ezpeleta. Lui è pronto ad aiutarci ed ha già parlato con tutte le case impegnate in modo da far scendere il costo di leasing delle moto, fornendo loro dei soldi. Questa via è necessaria per aiutare squadre come LCR o Gresini, nel caso si trovassero in difficoltà, così da potergli permettere di rimanere in griglia“.

    Il francese ha poi continuato: “Le case vogliono essere sicure di ricevere questi soldi, e noi team vogliamo essere sicuri di avere delle moto all’altezza da poter offrire agli sponsor. Carmelo è pronto a confermare ai costruttori questo scenario, e Dorna è pronta a pagare per abbattere i costi, ma questo solamente nel caso in cui i team non possano trovare delle soluzioni proprie“.

    Attualmente le squadre clienti sono quella di Cecchinello, il Team Tech3, il Konica Minolta, il Team Gresini e quello di Luis d’Antin, mentre come squadra privata è rimasto il solo Team Roberts, che utilizza un proprio telaio con il V4 Honda.”

    Che poi… ci aveva per caso creduto qualcuno alla storiella di “abbattere la cilindrata per abbattere i costi” ?