MotoGP Honda: Aoyama alla festa di Tokio

Hiroshi Aoyama è sempre più un "uomo Honda": il giapponese campione del mondo della classe 250cc nel 2009 ha partecipato nei giorni scorsi alla tradizionale festa “Honda MotorSports Thanks Fair 2010″ che si è tenuta a Tokio

da , il

    MotoGP 2011 Honda - Aoyama

    Hiroshi Aoyama è sempre più un “uomo Honda”: il giapponese campione del mondo della classe 250cc nel 2009 ha partecipato nei giorni scorsi alla tradizionale festa “Honda MotorSports Thanks Fair 2010″ che si è tenuta a Tokio.

    Durante la festa, il colosso nipponico delle due ruote fa in modo che i propri dipendenti possano incontrare i piloti giapponesi impegnati nelle competizioni motociclistiche. E quest’anno per la MotoGP è stato scelto proprio Aoyama.

    Hiroshi Aoyama ha dovuto ripercorrere le tappe della stagione MotoGP 2010, anno del suo debutto in classe regina con il Team Interwetten dopo la vittoria del titolo iridato nella 250cc 2009, ed è stato tra i piloti più applauditi dell’evento.

    E per la stagione 2011 il neo pilota del Team Honda Gresini si è lasciato andare a una promessa: “Con il team Gresini avrò più possibilità di ottenere buoni risultati,” ha annunicato Aoyama, “Mi son trovato bene con il team nel primo test di Valencia, penso che l’anno prossimo per me andrà diversamente rispetto a questa stagione.”

    Aoyama – rappresentante della MotoGP – era in compagnia dei piloti Honda della SuperGT, Trial, Motocross e All Japan Superbike.

    Nei giorni scorsi Aoyama aveva ricevuto anche un riconoscimento molto ambito in Giappone: il 29enne pilota del team Gresini è stato premiato dal Ministro della Cultura, Educazione e Scienze e Tecnologie, che gli ha consegnato lo Sporting Merit Award, relativo al titolo iridato conquistato nelle Classe 250 nel 2009. Un riconoscimento è andato anche ad Alberto Puig, manager e mentore del pilota giapponese.

    Prima di Aoyama avevano già ottenuto questo premio Daijiro Kato (nel 2001) e Takahisa Fujinami (2004).