MotoGP Honda: bilancio positivo o negativo?

Tutta la Honda sta vivendo un momento di forma particolare, infatti dopo i disastrosi test invernali, le HRC ufficiali e no hanno arrancato nel primo Gran Premio della MotoGP, in Qatar

da , il

    L’andamento delle prestazioni della nuova Honda versione 2010 sta dividendo le opinioni di molti appassionati di MotoGP. Infatti, dopo i brutti test sostenuti sui tracciati di Sepang e Losail, le HRC hanno denotato tutti i loro limiti nei confronti di Ducati e Yamaha. Se è vero che la Honda è migliorata in velocità, è vero anche che molti dei suoi piloti si lamentano del comportamento della moto nella parte guidata della pista. L’unico che sembra averci capito qualcosa è l’italiano Andrea Dovizioso, che nel primo appuntamento del Motomondiale ha conquistato il podio.

    Tutta la Honda sta vivendo un momento di forma particolare, infatti dopo i disastrosi test invernali effettuati a Sepang e successivamente a Losail, le HRC ufficiali e no hanno arrancato nel primo Gran Premio della MotoGP 2010, che si è svolto in Qatar.

    Solo Andrea Dovizioso è riuscito a salvarsi dal disastro della Honda conquistando il gradino più basso del podio: Dani Pedrosa ha fatto il suo dovere, a Losail, solo nel momento della partenza; Marco Melandri si è calssificato in ultima posizione, mentre il collega in Gresini, Marco Simoncelli è sembrato l’ombra del pilota che abbiamo ammirato in 250cc.

    A parte la super gara di Randy De Puniet, la Honda ha problemi con le gomme e il carico del peso sulle sospensioni e non è un caso che il pilota francese è l’unico rider HRC che usa Ohlins già da due stagioni.

    Problemi che potrebbero pregiudicare l’intero Motomondiale degli uomini della Honda.