MotoGP Honda: Dovizioso, “Stiamo lavorando bene”

MOTOGP - Andrea Dovizioso è estremamente soddisfatto della tre giorni di test a Sepang: l'italiano del Team Honda Repsol ha apprezzato il gran lavoro fatto dalla sua scuderia per perfezionare la moto e rendere la RC212V sempre più competitiva, ma è felice anche per i propri riscontri cronometrici

da , il

    MotoGP, test Sepang Dovizioso

    MOTOGPAndrea Dovizioso è estremamente soddisfatto della tre giorni di test a Sepang: l’italiano del Team Honda Repsol ha apprezzato il gran lavoro fatto dalla sua scuderia per perfezionare la moto e rendere la RC212V sempre più competitiva, ma è felice anche per i propri riscontri cronometrici. Dovizioso infatti è tra i cinque piloti che sonio scesi sotto il muro del 2’00″, fatto che conferma il potenziale della Honda, che sembrerebbe essere al momento la moto meglio sviluppata del mondiale MotoGP.

    ANDREA DOVIZIOSO – Il centauro italiano della HRC si è detto molto soddisfatto del lavoro svolto dal Team Honda Repsol durante la tre giorni di test MotoGP di Sepang: “Nella terza giornata di prove abbiamo provato un set-up diverso e siamo riusciti a migliorare la moto in percorrenza a centro curva,” ha spiegato Dovizioso, “Poi ci siamo concentrati sulla messa a punto dell’elettronica, in particolare sul controllo di trazione, e devo dire che ci sono delle buone soluzioni al riguardo. Soltanto la nuova frizione non sembra averci dato dei buoni feedback.”

    Dovizioso è soddisfatto anche dei suoi tempi in pista: “Giovedì le condizioni del tracciato erano buone, così ho subito usato le morbide e sono riuscito a girare in 2’00″: è stato positivo perchè qui non avevo mai raggiunto questi riferimenti cronometrici, questo mi rende molto felice,” ha concluso Dovi, “Complessivamente posso ritenermi soddisfatto del lavoro svolto dalla HRC e dalla squadra in questi tre giorni. Tutte le Honda sono molto competitive, partiamo già da un pacchetto molto buono anche se il lavoro che abbiamo fatto non è ancora abbastanza: dobbiamo continuare così.”