MotoGP Honda: Pedrosa non si dovrà operare nuovamente

Sono più serie del previsto le conseguenze dell'incidente subito al Gran Premio del Giappone 2010, per Dani Pedrosa

da , il

    Pedrosa test valencia

    Ap/LaPresse

    Il pilota spagnolo della Honda ufficiale, Dani Pedrosa non si sottoporrà ad una nuova operazione alla clavicola infortunata, ma dovrà riposare per quattro settimane per riprendersi completamente dagli effetti del suo infortunio subito al GP del Giappone e dal recente intervento chirurgico. Il numero 26 della MotoGP è stato visitato dal dottor Xavier Mir per accertare i motivi dell’insensibilità e della mancanza di forza alla spalla sinistra.

    Per Dani Pedrosa, sono più serie del previsto le conseguenze dell’incidente subito al Gran Premio del Giappone 2010, dove il centauro iberico ha rimediato la rottura della clavicola sinistra e l’assenza forzata in due gare della MotoGP, compreso l’appuntamento del GP di Australia.

    Ora dovrà stare a riposo per quattro settimane per consentire all’infiammazione di assorbirsi.

    Prima di congedarsi dai microfoni , Pedrosa racconta la sua riabilitazione fisica e i fattori che la stanno rallentando: “dopo l’intervento non stavo meglio. Questa mancanza di forza era molto strana e fastidiosa! Ero preoccupato perché dopo Estoril abbiamo controllato nuovamente la clavicola e sembrava non ci fosse nulla di nuovo ma non avevamo tempo per controllare più a fondo i motivi della mia mancanza di forza. Ho avuto altre lesioni in passato e so che si ha bisogno di qualche tempo per recuperare e mettersi vin forma , ma questa volta il tempo è stato troppo a lungo. Ora tutto è chiaro ed è bello sapere che la clavicola è ok e non ho bisogno di alcun intervento chirurgico che richiederebbe molto tempo per guarire”.