MotoGP Honda: Stoner pensa al Giappone

MOTOGP - Casey Stoner si conferma anche a Losail, dove nei test di ieri ha fatto segnare "solamente" il secondo tempo dietro al compagno di scuderia Dani Pedrosa, ma è rimasto comunque in testa alla classifica dei crono per quasi tutta la durata delle prove

da , il

    Casey Stoner MotoGP test Qatar

    MOTOGPCasey Stoner si conferma anche a Losail, dove nei test di ieri ha fatto segnare “solamente” il secondo tempo dietro al compagno di scuderia Dani Pedrosa, ma è rimasto comunque in testa alla classifica dei crono per quasi tutta la durata delle prove col tempo di 1’56″414.

    E l’australiano della Honda si dice soddisfatto del rendimento della sua RC212V, con la quale ha lavorato bene perfezionando il feeling con la moto. Stoner – protagonista in Qatar dal 2007 al 2009 – si aspetta giustamente anche quest’anno di fare una buona gara nel primo GP della stagione.

    CASEY STONER – “La moto ha lavorato bene e in generale non avevamo cose nuove da provare. Abbiamo solo cercato di affinare il bilanciamento. Le due moto hanno lo stesso telaio, ma abbiamo provato diverse posizioni di guida,” ha spiegato il rider Honda, “Sembra che sia difficile far lavorare bene le gomme più dure, ed ho fatto il miglior giro con una gomma morbida che aveva fatto parecchi giri. Comunque siamo molto regolari anche con la mescola più dura e quindi sono soddisfatto. Abbiamo cercato di avere maggior grip, migliorare l’uscita di curva e affinare la messa a punto specifica per questo circuito in ottica della gara.”

    HONDA – Ma quello che preoccupa davvero Casey Stoner è il terremoto che ha colpito il Giappone e che fortunatamente non ha causato grossi danni alla sua nuova scuderia, la HRC: “Sono contento che la squadra sia arrivata qui senza problemi e che non ci siano stati danni al quartier generale di HRC a Saitama,” ha dichiarato l’australiano, “Il mio pensiero va a tutte le persone in Giappone.