MotoGP Honda: un 2011 a tre punte

Nel prossimo mondiale MotoGP la Honda schiererà una "scuderia allargato" con ben tre piloti nel Team Repsol: in sella alle RCV212V ufficiali saranno infatti i riconfermati Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso e il nuovo arrivo, l'australiano Casey Stoner

da , il

    Casey Stoner - Honda MotoGP

    Nel prossimo mondiale MotoGP la Honda schiererà una “scuderia allargata” con ben tre piloti nel Team Repsol: in sella alle RCV212V ufficiali saranno infatti i riconfermati Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso e il nuovo arrivo, l’ex rider della Ducati, l’australiano Casey Stoner. Una RCV212V ufficiale sarà affidata anche a Marco Simoncelli nel team Gresini.

    L’annuncio è arrivato in occasione del rinnovo sul piano biennale della sponsorizzazione Repsol, che resterà quindi il main sponsor della casa giapponese fino al 2012.

    Tre piloti in pista per la Honda. Il team ufficiale Repsol Honda nella prossima stagione MotoGP schiererà tre RC212V con in sella a Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso e il nuovo arrivato Casey Stoner, “inesperto” ma subito velocissimo nei test di Valencia.

    Siamo felici di poter annunciare che Repsol sarà ancora con noi per puntare al titolo mondiale,” ha dichiarato Tetsuo Suzuki, presidente HRC, confermando la partnership con Repsol (che va avanti dal 1995), “La nostra partnership è duratura e di successo, siamo molto orgogliosi di correre insieme e di ampliare il Repsol Honda Team a tre piloti. Accanto a Pedrosa e Dovizioso ci sarà Casey Stoner, tutti in pista con i colori Repsol Honda: è una formidabile squadra che riteniamo pronta per vincere ogni gara e riconquistare i tre mondiali della MotoGP, piloti, costruttori e team.”

    Una squadra a tre punte nella classe regina del Motomondiale non è una novità per la Honda: nel 1998 furono addirittura quattro le moto in pista, tre NSR 500 affidate a Mick Doohan, Alex Criville e Shinichi Itoh più la V2 pilotata da Sete Gibernau.