MotoGP, Iannone prova la Ducati: “Che differenza con la Moto2″

Andrea Iannone ha avuto il primo contatto con una MotoGP sul circuito amico e casalingo del Mugello e spera di poter correre al posto dell'infortunato Capirossi

da , il

    Iannone test mugello

    Dopo il Gran Premio d’Italia 2011, la MotoGP si è trattenuta al Mugello per uno step di test ufficiali, dove il Pramac Racing Team ha portato Randy De Puniet e il connazionale Sylvain Guintoli, che andrà a sistituire Loris Capirossi nel caso in cui non recuperasse per le prossime gare. Nel pomeriggio anche Andrea Iannone è salito in sella alla Ducati GP11 SAT e ha girato senza trasponder ma il suo tempo è di pochi decimi da quello messo a segno da Guintoli.

    In una stagione quasi amara di soddisfazioni, ad escludere la pista di Jerez, il pilota abruzzese, Iannone ha avuto un regalo davvero inaspettato.

    La Ducati infatti, gli ha permesso di provare la moto e il talento della Moto2 si è mostrato subito pronto e preparato: “sono entusiasta di aver provato, finalmente, la MotoGP. Ringrazio il Pramac Racing Team e i tecnici per avermi supportato in questa giornata di test. Devo dire che la differenza con la Moto2 è tanta, questa Ducati ha un sacco di cavalli in più ed è difficile da portare. Devo impare ancora tante cose sulla MotoGP, ma l’approccio è stato più che positivo”.