MotoGP Indianapolis 2011, Stoner: “Grazie alla Honda, lavoro fantastico”

Stoner commenta il primo posto ottenuto tra le curve di Indianapolis, dove si è svolta l'ultima gara della MotoGP

da , il

    Stoner settima vittoria indy

    Con la vittoria numero 7 sul circuito di Indianapolis, domenica sera, i numeri di Casey Stoner, per quanto riguarda le vittorie nella classi MotoGP iniziano ad essere impressionanti. Infatti, il leader del Mondiale ha raggiunto quota 30 vittorie e 54 podi nella classe regina. Numeri che delineano un curriculum sportivo davvero invidiabile per l’ex pilota della Ducati: “Abbiamo avuto una partenza ok e avrei dovuto essere un pò più aggressivo alla prima curva. Entrando alla curva due Dani ha frenato molto forte mentre i miei freni non erano ancora in temperatura e così ho rischiato di tamponarlo. Sono stato fortunato a finire il primo giro”.

    Con la vittoria tra le curve di Indianapolis, Stoner ha messo una seria ipoteca sulla conquista del titolo iridato del Motomondiale 2011 e viste le prestazioni della sua Honda, al momento, sembra difficile un calo nella seconda parte della stagione.

    L’australiano, adesso, vanta ben 44 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo in classifica generale, ma Casey preferisce concentrarsi sui piccoli particolari della sua MotoGP 2011: “La gara è stata dura, le condizioni erano molto calde e l’asfalto era un pò più scivoloso delle prove e delle qualifiche. Questo ha reso le cose difficili e non sapevo quanto potevo spingere. Ad un certo punto mi si è chiuso l’avantreno e ho ripreso la moto con il ginocchio, ero abbastanza giù, ma sono riuscito a riprenderla e a non perdere troppo il feeling. Da lì abbiamo cominciato a fare il nostro ritmo e una volta passato Dani ho effettuato un paio di giri veloci e mi sono avvantaggiato. In condizioni di pista molto impegnative tutto ha funzionato veramente bene questo fine settimana, il team ha fatto un lavoro fantastico e mi ha dato una grande moto, quindi un grazie enorme a tutti loro”.