MotoGp Indianapolis 2012, Pedrosa imperatore di Indy

Daniel Pedrosa ha vinto il MotoGp Indianapolis 2012

da , il

    motogp indianapolis 2012 pedrosa

    Daniel Pedrosa ha vinto il MotoGp Indianapolis 2012. Il successo dello spagnolo non è mai stato in discussione: troppa la differenza con il resto del gruppo che ha potuto solamente guardare gli scarichi del centauro che mette in bacheca il secondo successo stagionale. Al secondo posto il ragionier Lorenzo che non ha rischiato troppo e contando su una Yamaha all’altezza ha centrato un piazzamento fondamentale in ottica classifica mondiale. Terzo il nostro Andrea Dovizioso, autore di una grande gara condita dal pepe di un duello con Casey Stoner stoico quarto nell’ordine d’arrivo che ha mollato negli ultimi giri, sfiancato dal dolore.

    Il racconto della gara

    Pronti via e subito Pedrosa si porta al comando tallonato però da Ben Spies che, animato da propositi di rivincita per la stagione fallimentare, lo sorpassa al secondo giro e prova a volare in fuga solitaria. Dietro Lorenzo parte male e fatica un po’ prima di poter rimettersi all’inseguimento del duo di testa. Pedrosa rompe gli indugi, comfermando le potenzialità espresse nella giornata di sabato, mentre Spies conferma che il 2012 è un’annata da archiviare al più presto: rompe il motore in rettilieno e addio sogni di gloria. A quel punto si sveglia Stoner che come un leone se ne infischia di microfratture e rotture di legamenti per dare spettacolo in pista. Dietro l’australiano è Dovizioso il più attivo, mentre Rossi viaggia intorno alla ottava posizione, ma con distacchi indegni per un nove volte campione del mondo. Il duello più vivace è tra il nostro Dovi e Stoner che nel finale alza bandiera bianca aprendo le via del podio al centauro della Monster Yamaha Tech 3. L’altra emozione è una scodata di Pedrosa che rischia di vanificare tutto. Il pericolo è però scampato e la vetta della classifica mondiale, occupato da Lorenzo, è solo a 18 punti.

    Ordine d’arrivo MotoGp Indianapolis 2012

    1 PEDROSA D.Repsol Honda Team

    2 LORENZO J.Yamaha Factory Racing +10.823

    3 DOVIZIOSO A.Monster Yamaha Tech 3 +17.310

    4 STONER C.Repsol Honda Team +19.803

    5 BAUTISTA A.San Carlo Honda Gresini +22.556

    6 BRADL S.LCR Honda MotoGP +30.072

    7 ROSSI V.Ducati Team +57.614

    8 ABRAHAM K.Cardion AB Motoracing +1:08.442

    9 HERNANDEZ Y.Avintia Blusens +1:11.106

    10 ESPARGARO A.Power Electronics Aspar +1:14.079

    11 ELIAS T.Pramac Racing Team +1:26.305

    12 SILVA I.Avintia Blusens +1:40.274

    Classifica Mondiale Piloti MotoGp

    1 Jorge LORENZO Yamaha SPA 225

    2 Dani PEDROSA Honda SPA 207

    3 Casey STONER Honda AUS 186

    4 Andrea DOVIZIOSO Yamaha ITA 137

    5 Cal CRUTCHLOW Yamaha GBR 106

    6 Stefan BRADL Honda GER 94

    7 Alvaro BAUTISTA Honda SPA 92

    8 Valentino ROSSI Ducati ITA 91

    9 Nicky HAYDEN Ducati USA 84

    10 Ben SPIES Yamaha USA 66

    La situazione di Stoner e Hayden

    Casey Stoner ha deciso di correre nonostante una situazione clinica decisamente complicata. Le prime analisi della Clinica Mobile sembravano aver escluso problemi, ma dopo la radiografia e la risonanza magnetica effettuate in ospedale sono state evidenziate numerose microfratture nelle ossa del piede destro, la peggiore all’astragalo. Il problema più grosso è però a livello articolare perché la distorsione alla caviglia gli ha procurato una dolorissima rottura di 4 legamenti. Per Hayden invece il quadro clinico non permetteva di sognare un rientro in pista sin da oggi: due fratture alla mano e uin forte trauma cranico, frutto dell’incredibile volo di ieri pomeriggio.