MotoGP Indianapolis – Affoga e Risorge la Yamaha di Valentino Rossi

Venerdì di test bagnato al debutto del circuito di Indianapolis che vede West in prima posizione, Casey SToner in terza, mentre Valentino Rossi e Daniel Pedrosa spronfondare a fondo classifica

da , il

    Circuito bagnato, circuito fortunato.

    Non di sicuro per la Yamaha di Valentino Rossi che affoga nell’ acqua di Indianapolis.

    E’ il venerdì di prove questo, bisogna tenerne conto imprescindibilmente, ma le due sessioni di oggi sono state “rivoluzionarie“.

    Circuito nuovo, nuovissimo per tutti i piloti che hanno potuto “allenarsi” solamente attraverso i videogiochi o i simulatori di moto. Ma dal vivo, assolutamente nulla prima della giornata di oggi.

    L’uragano Ike e i suoi strascici hanno accolto la MotoGP di Indianapolis con acqua e umidità e hanno reso tutto più difficile per i piloti alla loro “prima volta” sulla pista americana.

    Alle condizioni meteo non ottimali va a sommarsi la difficoltà della pista nuova per tutti e il timore di commettere manovre non corrette ed essere involontariamente costretti a testare da subito l’ affidabilità della pista e dei suoi nuovi “accorgimenti” di sicurezza.

    Proprio per lasciare che i piloti prendessero maggiore dimestichezza con le curve del nuovo tracciato, la Direzione di Gara ha deciso di concedere loro mezz’ora di prove in più.

    Pioggia o no, i talent scout della MotoGP dovranno fare attenzione ad uno che, solitamente bistrattato e sull’ orlo dell’ addio, oggi ha fatto mangiare polvere, anzi acqua, a tutti gli altri: Anthony West in prima posizione sia nella prima che nella seconda sessione di prove libere.

    Altri due di cui si può dire solo bene sono Alex De Angelis e Andrea Dovizioso: il primo scavalca Casey Stoner sia nella prima che nella seconda sessione, mentre Andrea è sempre lì, a un passo dalle posizioni che contano e uno dei pochi a far fare bella figura alle Michelin.

    Valentino Rossi è (sci)volato in una triste undicesima posizione “giustificata” dal fatto di “prove tecniche” su nuove componenti e soluzioni della moto si riprende giungendo quarto, mentre Daniel Pedrosa dopo aver concluso nel peggiore dei modi la prima sessione, naviga a metà classifica nella seconda.

    E’ da registrare anche lo scivolone bagnato di Casey Stoner, incappato in una pozzanghera traditrice che lo ha disarcionato dalla sua Ducati e lo ha fatto piombare sull’ asfalto con immensa gioia per il suo scafoide…Casey perde ora la terza posizione e sprofonda in ottava

    Risultati Prove Libere #2 – Indianapolis MotoGP

    1 13 Anthony WEST AUS Kawasaki Racing Team Kawasaki 1’54.274 257.684

    2 7 Chris VERMEULEN AUS Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 1’55.032 245.413 0.758

    3 15 Alex DE ANGELIS RSM San Carlo Honda Gresini Honda 1’55.067 266.086 0.793

    4 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 1’55.425 275.313 1.151

    5 11 Ben SPIES USA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 1’55.869 257.007 1.595

    6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA JiR Team Scot MotoGP Honda 1’56.225 256.111 1.951

    7 48 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 1’56.313 234.445 2.039

    8 1 Casey STONER AUS Ducati Team Ducati 1’56.458 257.458 2.184

    9 2 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 1’56.782 260.656 2.508

    10 33 Marco MELANDRI ITA Ducati Team Ducati 1’57.534 241.976 3.260

    11 21 John HOPKINS USA Kawasaki Racing Team Kawasaki 1’58.335 267.297 4.061

    12 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 1’58.382 260.425 4.108

    13 50 Sylvain GUINTOLI FRA Alice Team Ducati 1’58.399 248.738 4.125

    14 69 Nicky HAYDEN USA Repsol Honda Team Honda 1’58.546 251.938 4.272

    15 5 Colin EDWARDS USA Tech 3 Yamaha Yamaha 1’58.600 237.669 4.326

    16 24 Toni ELIAS SPA Alice Team Ducati 1’59.059 237.669 4.785

    17 56 Shinya NAKANO JPN San Carlo Honda Gresini Honda 1’59.092 238.635 4.818

    18 52 James TOSELAND GBR Tech 3 Yamaha Yamaha 1’59.478 234.258 5.204

    19 65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 1’59.661 251.076 5.387