MotoGP Indianapolis: Valentino Rossi sfida Lorenzo

Dopo l'annuncio di ferragosto dell'approdo di Rossi alla Ducati, siamo arrivati all'appuntamento con il GP di Indianapolis 2010 dove si potrebbe riaccendere la sfida personale e sportiva contro il compagno di squadra in Yamaha, Lorenzo

da , il

    Siamo alla vigiglia del Gran Premio di Indianapolis 2010 e tutti gli appassionati di MotoGP attendono che il duello tra il campione del mondo, Valentino Rossi e il futuro iridato Jorge Lorenzo, possa continuare dopo il brusco arresto con l’incidente del Mugello avvenuto a Maggio. Ora che l’italiano ha firmato per due anni con la Ducati di Borgo Panigale e la Yamaha ha confermato di voler puntare sul pilota maiorchino, la pista di Indy può essere il teatro della resa dei conti fra i due separati in casa nel box del Team Fiat.

    Dopo l’annuncio del tanto sospirato matrimonio tra Valentino Rossi e la Ducati, siamo arrivati finalmente all’appuntamento con il Gran Premio di Indianapolis 2010 dove si potrebbe riaccendere l’entusiasmante sfida personale e sportiva contro il compagno di squadra in Yamaha, Jorge Lorenzo.

    Dopo l’incidente del Mugello e il rientro a tempi di record, Valentino sta meglio e la stampella è soltanto un ricordo: “sono ancora in via di guarigione, ma sono pronto per provare un assetto più incazzato della mia M1. Lorenzo non sbaglia, è fortissimo e per tenergli testa bisogna essere al 100%, mentre io pago un po’ la mancanza di chilometri dovuta alle gare che ho saltato. Di fatto quest’anno con la mia moto mi sono trovato bene con l’assetto una volta sola, in Qatar”.

    Per Rossi, dopo la delusione patita nella gara tra le curve di Brno, è arrivato il momento di rinunciare ad una moto comoda e provare a vincere per interrompere il monopolio di trionfi del collega spagnolo.

    Prima di congedarsi dai microfoni dei giornalisti che lo invadono di domande sul futuro in Rosso, il Dottore si augura che la Yamaha gli permetta di provare la nuova Desmo a Valencia: “nei test di Brno, oltre ad aver provato la prima bozza della moto del 2011, Lorenzo ha avuto in consegna anche una nuova forcella. L’hanno provata anche Capirossi e Stoner, per questo ero un po’ deluso. Però se è vero che quello dovrebbe essere solo un pezzo del pacchetto 2011 io non posso dire niente”.

    Ricordiamo che anche nel momento in cui l’italiano lasciò la Honda per accasarsi alla M1, la HRC negò al campione iridato la possibilità di testare la nuova moto. Il rapporto tra Yamaha e Rossi, però, non ha nulla in comune con la suddetta situazione e ci si augura che Furusawa possa ricredersi: “se conosco bene la Yamaha e Furusawa so che il buonsenso avrà la meglio. Il nostro è stato un rapporto bellissimo. Io ho dato molto a loro e loro a me. Abbiamo vinto un sacco insieme e mancano ancora molte gare alla fine della stagione. È stato tutto troppo prematuro. Il mercato è partito troppo presto anche queste considerazioni sono premature. Mi spiacerebbe essere un’altra volta l’unico pilota che non può provare la moto nuova a Valencia, ma potrebbe non essere un gran dramma. Però ribadisco che sono fiducioso”.