MotoGP Inghilterra. La vittoria di Casey Stoner riapre la corsa Ducati?

da , il

    Casey Stoner

    Non c’è nulla da dire.

    Quando la Ducati va, nessuno la può fermare.

    E’ successo così proprio ieri sulla pista di Donington Park, “la casa di Valentino” per antonomasia.

    Il pilotino desmodromico australiano ha espugnato la terra della Regina, portando a casa 25 punti che sono come acqua nel deserto per la Ducati, ancora fresca degli ultimi insuccessi desmodromici in questo inizio di stagione.

    Il motore desmodromico è risorto, Casey Stoner ha ritrovato il sorriso e la Ducati può tornare a sperare.

    Il mondiale è quindi riaperto, come dicono alcuni.

    Il mondiale non è mai stato chiuso, rispondono altri.

    Di fatto, i punti rosicchiati da Stoner a Valentino sono solo 5, ma quello che salta subito all’occhio (e preoccupa?) è che la Ducati sia tornata davanti a tutti.

    Casey Stoner, intanto, dichiara: ““Questo fine settimana per noi è stato fantastico ma ancora più bello è sapere di poter lottare al massimo del nostro potenziale. Le ultime tre gare sono state abbastanza positive ma, con questo nuovo sistema elettronico, abbiamo fatto un passo in avanti che è andato subito bene nei test in Spagna e poi anche qui in Inghilterra. Dopo una prima parte di stagione non eccezionale, Qatar a parte, è bello pensare siamo tornati e che tutto il fine settimana sia stato ottimo fin dalla prima ora. Abbiamo girato su tempi buoni già il venerdì mattina e abbiamo continuato a migliorare, sia sull’asciutto sia sul bagnato, sin da quel momento. La moto oggi era veramente perfetta e alla fine della gara potevo contare ancora su un’ottima trazione. Voglio davvero ringraziare la mia squadra, Filippo, Vitto e tutti i ragazzi in Ducati per il duro lavoro che stanno facendo. Adesso speriamo che questo nuovo sistema continui a funzionare così bene anche nelle prossime gare“.

    Tradotto: Valentino, u’d better watch out!

    Foto|deage