MotoGP Inghilterra. Marco Melandri deluso, la salita continua…

Continua il periodo buio di Marco Melandri che non riesce a fare bene nella domenica di Donington

da , il

    Marco Melandri

    La Ducati GP8 non sorride a Marco Melandri.

    Anche nel GP di Donington Park il pilota italiano ha rimediato un altro risultato non incoraggiante, soprattutto rispetto a quanto fatto vedere nelle prove.

    Continua, quindi, la salita di Macio che sembra finito in un tunnel buio senza ritorno.

    I continui rumors su un suo eventuale saluto anzitempo alla Ducati non contribuiscono a creare quel clima di serenità interiore di cui avrebbe bisogno una persona in queste condizioni.

    Sono davvero molto ma molto deluso – confessa Marco Melandri che non si raccapezza più delle proprie prestazioni – e mi spiace anche per la squadra. Probabilmente l’unica cosa da fare adesso è cercare di mettersi subito alle spalle questa gara e pensare alla prossima. In una situazione così difficile come quella in cui ci troviamo probabilmente anche il non riuscire ad avere le stesse condizioni meteo per due giorni di fila è un grosso ostacolo perché non riusciamo a prendere una direzione e mantenerla. Oggi non ho ritrovato il feeling che avevo venerdì sull’asciutto, che non era chissà che cosa ma sicuramente meglio di oggi. Cercheremo comunque di “resettare” questa giornata e di ricominciare da zero giovedì prossimo“.

    Il problema è che, stando a quanto visto finora, bisognerebbe resettare tutto questo inizio di stagione in sella ad una desmo…

    Gli risponde Livio Suppo, team manager Ducati MotoGP: “… siamo davvero dispiaciuti per Marco perché la sua gara è stata durissima, non è mai riuscito a girare sui tempi che aveva fatto venerdì in prova. Ci rendiamo conto che per lui è un momento davvero difficile. Credo che dobbiamo cercare di stargli vicino e di aiutarlo in tutti i modi possibili facendo sì che anche lui riesca ad avere più fiducia nel pacchetto che ha“.

    Come a dire “Caro Marco, non è la moto, sei tu”…

    Sarà vero?

    Foto | MotoGP