Motogp Inghilterra: trionfa Andrea Dovizioso

Andrea Dovizioso ottiene la sua prima affermazione in Motogp nella gara che si è corsa, per l'ultima volta a Donington Park

da , il

    Andrea Dovizioso conquista la sua prima vittoria in Motogp sul circuito di Donington, nella gara che sarà ricordata, negli annali, per gli innumerevoli colpi di scena. Ducati in affanno, Jorge Lorenzo ritirato e Valentino Rossi giunto al traguardo in quinta posizione dopo una strana, quanto inaspettata, scivolata.

    Andrea Dovizioso corona finalmente il suo sogno e porta a casa la sua prima affermazione nella classe regina. Il pilota forlivese della Honda conduce una gara senza la macchia di un errore ed è bravo ad approfittare degli errori dei corridori che gli stavano davanti.

    Salgono meritatamente sul podio il sempre bravo Colin Edwards, in seconda posizione e Randy De Puniet in terza piazza, il quale regala al nostro Lucio Cecchinello una massiccia dose di pura felicità.

    La gara del francese è una miscela di coraggio e sfrontatezza, prima nel duello contro lo spagnolo della HRC, Dani Pedrosa e poi con la conquista della medaglia di bronzo.

    L’ultima volta sulla pista di Donington sarà ricordata anche per il ritiro del pretendente al titolo Jorge Lorenzo, caduto mentre si trovava in testa e per il totale, quanto assurdo, fallimento della scelta di gomme della Ducati. Infatti, l’australiano Casey Stoner e l’americano Nicky Hayden non vanno oltre la quattoridicesima e quindicesima piazza.

    Valentino Rossi, invece, perde una buona occasione per chiudere definitivamente la pratica del titolo mondiale numero nove, ma anch’egli cade mentre è in testa alla corsa, tallonato dallo scatenato Dovi.

    Il pesarese ha la fortuna di rialzarsi e andara ad acciuffare un prezioso quinto posto, il quale gli consente di limitare i danni e distanziare leggermente gli altri due moschettieri della classe regina: Lorenzo e Stoner.

    Campionato mondiale, quindi, ancora apertissimo con il Dottore sempre in testa con un punteggio di 187, seguito dal solito Lorenzo, distaccato di sole 25 lunghezze, mentre lo sfortunato Casey ora guarda la vetta della graduatoria con un ritardo di 37 punti.

    Le incerte condizioni meteo hanno sicuramente tolto dello spettacolo alla gara, escludendo i piloti migliori dalla solita bagarre, ma ha il merito di portare alla ribalta quei corridori che non riescono, di solito, a ritagliarsi lo spazio che meritano.

    Tra questi riemergono la sorpresa del sesto posto di James Toseland e l’ennesima dimostrazione di talento da parte di Marco Melandri, che chiude la sua trasferta a Donington Park con il settimo piazzamento. Esce dall’anonimato, del fondo della classifica, il giovanissimo Niccolò Canepa con il suo incoraggiante ottavo posto.

    Ecco l’ordine di arrivo del British Grand Prix 2009:

    1 4 ANDREA DOVIZIOSO HONDA REPSOL HONDA TEAM 48:26.267

    2 5 COLIN EDWARDS YAMAHA MONSTER YAMAHA TECH 3 48:27.627 1.360

    3 14 RANDY DE PUNIET HONDA LCR HONDA MOTOGP 48:27.867 1.600

    4 15 ALEX DE ANGELIS HONDA SAN CARLO HONDA GRESINI 48:35.225 8.958

    5 46 VALENTINO ROSSI YAMAHA FIAT YAMAHA TEAM 48:47.889 21.622

    6 52 JAMES TOSELAND YAMAHA MONSTER YAMAHA TECH 3 48:48.732 22.465

    7 33 MARCO MELANDRI KAWASAKI HAYATE RACING TEAM 49:01.551 35.284

    8 88 NICCOLO CANEPA DUCATI PRAMAC RACING 49:05.036 38.769

    9 3 DANI PEDROSA HONDA REPSOL HONDA TEAM 49:08.379 42.112

    10 36 MIKA KALLIO DUCATI PRAMAC RACING 49:12.112 45.845

    11 65 LORIS CAPIROSSI SUZUKI RIZLA SUZUKI MOTOGP 49:19.457 53.190

    12 41 GABOR TALMACSI HONDA SCOT RACING TEAM MOTOGP 49:38.582 1:12.315

    13 7 CHRIS VERMEULEN SUZUKI RIZLA SUZUKI MOTOGP 49:46.665 1:20.398

    14 27 CASEY STONER DUCATI DUCATI MARLBORO TEAM 49:25.241 1 Lap

    15 69 NICKY HAYDEN DUCATI DUCATI MARLBORO TEAM 49:43.835 1 Lap