Motogp Italia: al Mugello e’ festa Ducati

Tutto il team Ducati e' soddisfatto delle buone prestazioni di tutta la squadra sul circuito del Mugello, nel Gran Premio di Motogp d'Italia: non solo la vittoria di Casey Stoner, ma anche il resto del team

da , il

    Sul circuito toscano del Mugello erano diversi anni che la gara prendeva sempre la stessa piega: alla fine sul gradino piu’ alto del podio c’era sempre Valentino Rossi indipendentemente dalla moto a sua disposizione. Ma questa strana stagione 2009 piena di sorprese ce ne ha regalata un’altra: il regno del Mugello del Dottore e’ crollato sotto le spinte di Casey Stoner e la sua Ducati GP9.

    A dire il vero buona parte del lavoro l’ha fatto il meteo, confezionando una giornata prima segnata dal diluvio e poi dall’asciutto, ma la prestazione dell’australiano sul circuito italiano e’ stata strepitosa. In casa Ducati la soddisfazione e’ evidente: “questa vittoria ha sicuramente un significato speciale per noi” ha dichiarato l’A.D. Ducati Corse Claudio Domenicali, ed ha aggiunto: “il Mugello è la nostra pista di casa, quella dove il nostro Vittoriano (Guareschi) percorre migliaia di chilometri di test e dove la Desmosedici ha debuttato per il primo test nel 2002. Per questo, vincere qui, davanti agli appassionati italiani, a tanti dipendenti dell’azienda, a molti nostri sponsor e fornitori, alla curva Ducati che era gremita più che mai è una grandissima emozione e un grandissimo orgoglio“.

    La grande soddisfazione di Domenicali non e’ solo per la prestazione di Stoner, ma anche per tutto il resto della squadra: “oltre la vittoria ci da grande soddisfazione il risultato di Niccolò (Canepa) che ha fatto la sua prima bella gara quest’anno e anche la bella prestazione di Nicky (Hayden) al quale solo un piccolo problema al freno posteriore ha impedito di arrivare nei migliori dieci“.

    La prossima gara si disputera’ sul circuito di Barcellona, dove la Ducati ha sempre dimostrato di essere velocissima, anche se ormai in un mondiale cosi’ combattuto, fare previsioni e’ quasi impossibile. Ne vedremo delle belle.