Motogp Italia: circuito del Mugello

Torna l'appuntamento con il motomondiale: il prossimo weekend tutti al Mugello, a festeggiare con i campioni delle due ruote

da , il

    Finalmente e’ arrivato l’appuntamento della Motogp che ci porta al Mugello. Da venerdi’ 29 maggio inizieranno a rombare i motori sul circuito toscano che e’, a detta di molti addetti ai lavori, uno dei piu’ bei circuiti al mondo. La pista si trova a Scarperia, nella zona del Mugello a nord di Firenze, ed e’ di proprieta’ della Ferrari che l’ha utilizza per i test delle sue monoposto.

    Costruito nel 1972 ed inaugurato nel 1974, il circuito toscano presenta 15 curve nei suoi 5245 metri di lunghezza e quando si parla di curve il Mugello e’ al top… L’Arrabbiata 1 e 2, la San Donato e soprattutto la Casanova-Sabelli sono dei punti della pista dove lo spettacolo e’ assicurato. Lo sanno bene le centinaia di migliaia di tifosi che assiepano ogni anno le tribune e soprattutto i prati con le loro bandiere e la loro passione per questo fantastico sport.

    Vincere al Mugello non e’ cosa per tutti i piloti: solo i migliori riescono a fare la differenza sul circuito toscano. Non a caso negli ultimi sette anni la vittoria e’ andata sempre al numero uno in assoluto, Valentino Rossi. Dall’edizione del 2002 nessun altro pilota e’ salito sul gradino piu’ alto del podio, ogni edizione e’ stata una festa per il fans club del pesarese che per l’occasione organizza sempre grandi coreografie.

    Il record del circuito appartiene a Valentino Rossi con la pole position del 2008 con il tempo di 1’48″130 per quanto riguarda le moto, mentre con la Ferrari da F1 e’ stato Rubens Barrichello a stabilire l’incredibile tempo di 1’18″704. Ben 30 secondi di distacco che rendono l’idea della differenza tra le due categorie soprattutto in ingresso e in percorrenza delle curve, le parti di una pista dove le monoposto a quattro ruote sono notevolmente superiori alle due ruote.