Motogp Italia: il Made in Italy trionfa sul circuito del Mugello

trionfo italiano nel GP del Mugello in tutte le categorie con la vittoria di Simone Corsi nella classe 125, Marco Simoncelli su Gilera nella classe 250 e di Valentino Rossi sulla Yamaha M1

da , il

    Il Gran Premio del Mugello ha regalato grandi emozioni, soprattutto al pubblico italiano. La vittoria di tre italiani nelle tre categorie di gara ha reso ancora più magica questa giornata: le vittorie di Simone Corsi, Marco Simoncelli e Valentino Rossi hanno portato in trionfo il Made in Italy del motociclismo. Ma anche gli spettatori sugli spalti hanno fatto la loro parte.

    Non solo i piloti italiani sono stati protagonisti di questa giornata di motociclismo sul circuito del Mugello. Innanzitutto il circuito, il più bello del mondo, che regala sempre grandi emozioni con il suo tracciato che sembra disegnato da un artista. E poi anche gli spettatori accorsi in massa per assistere ad uno dei Gran Premi più seguiti e più belli sono stati al centro dell’attenzione. E per il Gran Premio del Mugello è stato boom di presenze: sugli spalti erano in 144.000 nelle tre giornate italiane.

    Erano in 96.000 nella sola giornata di domenica. Una consuetudine per il circuito di casa nostra: il precedente record, che risale al Gran Premio 2007, aveva registrato, 142.000 spettatori in totale e 89.000 per la giornata di domenica.

    E come è consuetudine per i Gran Premi che contano, tra i paddock si aggiravano anche personaggi molto famosi. Per rimanere in tema di italianità abbiamo visto il ciclista Mario Cipollini e le medaglie d’oro Aldo Montano e Igor Cassina.

    Tra i vip stranieri, invece, molti estimatori del Made in Italy. Keith Flint, cantante dei Prodigy, ha dichiarato: “C’è un’atmosfera fantastica qui, gli italiani sono così passionali in ogni cosa che fanno; ho fatto un giro del tracciato con lo scooter e credo sia stato disegnato da un genio“. Ed ha ragione.

    Anche il chitarrista David Kennedy usa belle parole per descrivere l’italianità, questa volta l’italianità di Valentino Rossi: “Uno come Rossi va paragonato a personaggi del calibro di Michael Jordan, Tiger Woods…tutta gente di livello superiore“.

    E concludiamo con un ospite che avrà fatto la gioia delle donne e delle paddock girlspresenti sul circuito. Brad Pitt era presente ed è stato avvistato tra i paddock. Cosa c’entra lui con l’italianità? Pare sia rimasto talmente innamorato del Lago di Como, da voler comprare casa qui…

    Insomma, nel Gran Premio del Mugello ha vinto il Made in Italy. Su tutti i fronti!