MotoGP Italia: Pedrosa domina, Lorenzo secondo

Dani Pedrosa conduce una gara sensazionale (conquista pole position, vittoria e giro veloce) e sale sul gradino più alto del podio del Gran Premio d’Italia di MotoGP

da , il

    Dani Pedrosa (Honda) vince il Gran Premio d’Italia di MotoGP dopo aver dominato sul tracciato toscano del Mugello.

    Jorge Lorenzo (Yamaha) è secondo alle spalle del connazionale, così come il suo compagno di scuderia in HRC, l’italiano Andrea Dovizioso, che in assenza di Valentino Rossi regala il podio all’Italia nella gara di casa.

    Quarto Casey Stoner (Ducati) e quinto Marco Melandri (Honda Gresini), in rimonta dalla quattordicesima piazza.

    Dani Pedrosa conduce una gara sensazionale (conquista pole position, vittoria e giro veloce) e sale sul gradino più alto del podio del Gran Premio d’Italia di MotoGP.

    Jorge Lorenzo (Team Fiat Yamaha) – che ha voluto salutare Valentino Rossi con il messaggio “Everyone can feel the pain, but not everybody can be a legend” – deve accontentarsi del secondo posto, anche se resta leader della classifica piloti.

    Il rilancio della Honda passa anche per Andrea Dovizioso, terzo, e per le ottime prestazioni di Marco Melandri e Randy De Puniet.

    In casa Ducati si rivede Casey Stoner, quarto, ma cade Nicky Hayden, scivolato nelle prime fasi della gara.

    In classifica piloti Lorenzo rimane leader con 90 punti, ma ora Dani Pedrosa è secondo.

    Prossima tappa di un mondiale sempre più targato Spagna: il 20 giugno a Silverstone.

    MotoGP Mugello 2010Classifica Gara

    01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 23 giri in 42′28.066

    02- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 4.014

    03- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 6.196

    04- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 25.703

    05- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 25.735

    06- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 25.965

    07- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 28.806

    08- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 40.172

    09- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 41.394

    10- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 42.107

    11- Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 43.095

    12- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 43.363

    13- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1′14.393

    14- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1′24.389