MotoGP Jerez 2013, Valentino Rossi sulla gara: potevamo fare meglio [FOTO]

da , il

    Si chiude il Gran premio di Spagna qui a Jerez de la Frontera con la vittoria di Pedrosa. Gara che si infiamma nel finale dopo un brutto contatto che ha visto coinvolti Marquez e Lorenzo proprio nell’ultimo giro per la conquista del secondo posto. Il pilota della Honda ritarda molto la staccata nel tentativo di infilare Lorenzo proprio all’ultima curva ed entra in collisione con l’avversario portandolo fuori pista. Manovra che fa saltare in piedi tutti i sostenitori del campione del mondo in carica che reclamano una manovra scorretta da parte di Marquez. L’episodio darà sicuramente avvio ad una serie di polemiche che già sono cominciate sotto il podio.

    Finisce in quarta posizione la gara di Valentino Rossi che delude un po’ le aspettative di chi lo voleva nei primi 3 in questa gara.

    Lasciamo ora la parola ai diretti protagonisti con i loro commenti.

    I commenti partono ovviamente dal dominatore di questa gara, Dani Pedrosa: “Dopo 5 giri avevo già capito che sarei potuto andare via senza incontrare troppi problemi. Mentre stavo dietro a Lorenzo vedevo che faticava ad alzare il ritmo così ho provato ad attaccarlo e ho cercato di scappare ma senza forzare troppo. Su questa pista è necessario guidare il più pulito possibile, altrimenti ti ritrovi con la moto che scivola e io sono riuscito a gestire bene la gara. Questa è stata una vittoria importantissima per me perché mi mancava da molto tempo”

    Marc Marquez, dopo la lotta serratissima e l’entrata azzardata all’ultima curva ai danni di Lorenzo dichiara: “Sono contento di questo mio secondo posto qui a Jerez, in una pista in cui nei test non ero andato troppo bene. La gara è stata difficile e ho fatto un bel duello con Lorenzo per quasi tutta la gara. Se pensassi troppo al campionato non avrei forzato in quel modo all’ultima curva ma ho voluto provarci. Mi dispiace per Lorenzo che è un grandissimo campione ma secondo me non ho fatto un’entrata scorretta”

    Jorge Lorenzo che sembrava destinato a fare la solita gara in solitaria anche qui a Jerez, si ritrova invece al terzo posto dopo il duello accesissimo con Marquez. Il campione del mondo non vuole commentare troppo quanto è successo all’ultima curva ma lascia comunque una dichiarazione sulla gara: “Non ho voglia di commentare troppo quello che è accaduto… sicuramente Marc ha fatto un’entrata oltre al limite ma a questo ci penserà la commissione gara. Oggi è stata una gara difficile per noi perché non eravamo molto a posto con la moto. Non credo che avrei potuto vincere perché Dani andava veramente forte, mi dispiace solo di aver perso il secondo posto per un contatto a fine gara”

    Valentino Rossi che su questa pista ha mostrato di avere avuto qualche problema già dal warm up del mattino non resta troppo deluso, ma si aspettava almeno un risultato da podio: “Alla fine la quarta posizione non è un risultato del tutto negativo. Sono solo un po’ deluso perché avremmo voluto arrivare almeno a podio, ma sopratutto davanti alle Honda e invece siamo finiti dietro. Abbiamo ancora molto lavoro da fare per migliorare la stabilità della moto sopratutto in inserimento di curva, in modo che ci possa consentire di fare traiettorie migliori di quelle che siamo costretti ogni tanto a inventarci per non perdere decimi preziosi”

    Alvaro Bautista: “E’ stata sicuramente una gara difficile e lo sapevamo già dalle prove. Le condizioni dell’asfalto ci costringevano a non forzare troppo per evitare che la moto scivolasse troppo. Sfortunatamente non sono partito benissimo e questo mi ha penalizzato un po’, poi però sono risalito e ho ingaggiato un bel duello con Crutchlow. Sono comunque soddisfatto del risultato ottenuto perché ho dato il massimo e in previsione dei test di domani possiamo migliorare ancora”

    Stefan Bradl: “Purtroppo abbiamo avuto problemi durante tutto il week-end e anche oggi non sono riuscito a guidare come volevo e infatti ho commesso un errore quasi subito che mi ha tolto dalla gara. Mi dispiace per la squadra e per i miei sostenitori, dobbiamo dimenticare questo brutto week-end e prepararci bene per Le Mans già dai test di domani”