MotoGP Jerez 2014: gara eccellente per Marquez e la Honda, bene le Yamaha [FOTO e VIDEO]

Il GP di Jerez 2014 ha permesso a Marc Marquez di fare poker di vittorie partendo dalla pole position dopo un'eccellente qualifica

da , il

    Se avete seguito la nostra diretta LIVE della gara lo sapete perfettamente. La gara di MotoGP ad Jerez 2014 si è conclusa con un grandissimo Marc Marquez che ha portato a casa la sua quarta vittoria di fila, partendo dalla pole position. Ma la cosa ancora più sorprendente, oltre all’aver collezionato un bel poker, è che il pilota spagnolo ha fatto davvero la gara a sé, dettando il proprio ritmo e staccando tutti gli avversari con un bel gap che gli ha permesso di correre in modo del tutto spensierato. Ma del resto questo ottimo risultato è stato permesso anche da una grande moto, la Honda, che si è dimostrata veramente competitiva in Spagna.

    Lo si intuisce facilmente dando un’occhiata al posizionamento del compagno di squadra di Marquez, ossia Dani Pedrosa, piazzatosi terzo ad un soffio dal Dottore. Già, Valentino Rossi si può ritenere soddisfatto del risultato in gara, con un secondo posto segnato ad un distacco di 1,4 secondi dal leader. Ma specialmente nell’ultima parte della gara Vale ha dovuto fare i conti con un Pedrosa veramente velocissimo, che dopo aver sorpassato Lorenzo si è subito lanciato all’inseguimento della Yamaha numero 46. “Sono molto contento perché era dal 2010 che non salivo più sul podio a Jerez, che è una delle mie piste preferite, e quindi era molto importante per me cercare di fare una bella gara qui”, sono state le parole di Rossi. “Peccato per Marquez, mi sarebbe piaciuto stargli più vicino, ma andava veramente troppo forte”, ha aggiunto.

    Dani Pedrosa ha detto ai microfoni che “con un giro in più avrei provato a passare Valentino, ma mi è mancata un po’ la fine. Peccato anche all’inizio perché ho spinto al massimo, però l’anteriore chiudeva moltissimo, sono quasi caduto tre volte lì alla curva veloce. Era impossibile per me andare più veloce”.

    Un giorno del compleanno un po’ triste per Jorge Lorenzo, che pur partendo secondo dopo una buona qualifica si deve accontentare di guardare il podio dal basso del quarto posto. Possiamo, poi, spendere parole di elogio anche per Andrea Dovizioso. Nel mentre che i primi volavano ad un altro ritmo, qualche posizione più indietro si lottava duramente per la quinta posizione. Lo scontro ha visto partecipare la Ducati dell’italiano, ma anche la Honda di Bautista e le Yamaha di Espargaro e Smith, che non si sono certo risparmiati nei “botta e risposta”. Alla fine, comunque, Andrea si è riuscito a posizionare quinto, lottando con le unghie e con i denti.

    La classifica piloti vede Marquez a 100 punti, seguito da Pedrosa con 72 punti. Rossi, Dovizioso e Lorenzo sono terzo, quarto e quinto, rispettivamente a 61, 45 e 35 punti. La classifica team vede il dominio del Repsol Honda Team a 172 punti, seguito con un ampio margine di distacco dalla squadra Movistar Yamaha MotoGP.