MotoGP Jerez 2016, Jorge Lorenzo: “problema di chattering”

MotoGP Jerez 2016: Jorge Lorenzo ha chiuso le qualifiche al secondo posto. Lo spagnolo ha avuto un problema di chattering.

da , il

    MotoGP Jerez 2016 – Le qualifiche del Gran Premio della Spagna si sono concluse con Valentino Rossi in pole position. Il Dottore, grazie ad un giro fenomenale, ha battuto Jorge Lorenzo e Marc Marquez. I due spagnoli sembravano aver le carte in regola per ambire alla pole ma il giro conclusivo di Valentino è stato da applausi. A fine della sessione sono stati intervistati dai microfoni di Sky e hanno spiegato le proprie sensazioni e problemi riscontrati durante le qualifiche. Girate le pagine per leggere le interviste di Lorenzo e Marquez dopo la Q2 di Jerez. La redazione di Derapate sta seguendo LIVE la gara. CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA.

    Interviste dopo le qualifiche di Jerez

    Jorge Lorenzo ha sfiorato la pole position ma è stato beffato all’ultimo da Valentino Rossi. Il campione del mondo partirà dalla seconda posizione in griglia di partenza. Ecco le sue dichiarazioni nel parco chiuso della MotoGP: “Sono contento del secondo posto finale – ha spiegato Lorenzo – Siamo stati molto vicini alla pole ma nel secondo tentativo ho trovato un pneumatico difettoso che mi dava parecchio chattering nella gomma posteriore. Purtroppo non ho potuto sfruttare appieno il potenziale della moto e ho fatto solo due tentativi finali anzichè tre”. Jorge Lorenzo è stato dunque fermato dal pneumatico ma si è detto comunque soddisfatto del risultato: “Secondo posto va bene, abbiamo lavorato tanto e bene durante questo fine settimana. Domani puntiamo ad un bel risultato in gara”. Marc Marquez, leader del mondiale con 66 punti, ha analizzato la sua qualifica: “All’inizio delle prove sapevo che sarebbe stato difficile visto il ritmo delle Yamaha che avevano durante le libere – ha spiegato lo spagnolo della Honda- Ho sempre qualche problema quando la gomma è al massimo, poi quando cala un po’ sto meglio e guido con più confidenza. Oggi battere le Yamaha era durissima, poi hanno fatto entrambi un giro fenomenale. Terzo posto era il massimo che si poteva fare in qualifica ma penso che abbiamo un buon set-up in vista di Domenica. Per domani sono ottimista”.