MotoGP, Jorge Lorenzo: in Germania prova di maturità

Jorge Lorenzo (Yamaha) ha capito che Daniel Pedrosa (Honda) era troppo veloce per lui e ha deciso di non rischiare e accontentarsi di un secondo posto utilissimi ai fini del campionato del mondo MotoGP

da , il

    Lo spagnolo Jorge Lorenzo ha dato prova di maturità sportiva e di sangue freddo nel Gran Premio di Germania conclusosi ieri.

    Il rider del Team Fiat Yamaha ha capito che Daniel Pedrosa (Honda) era troppo veloce per lui e ha deciso di non rischiare e accontentarsi di un secondo posto utilissimo ai fini del campionato del mondo MotoGP, che vede proprio Porfuera in vetta alla classifica piloti.

    Una prova di concretezza in pista che conferma il maiorchino come primo pretendente al titolo iridato.

    La cosa più sicura da fare era di terminare secondo e prendere 20 punti per il campionato.”

    Jorge Lorenzo ha ottenuto un ottimo secondo posto nel Gran Premio di Germania disputato ieri sul circuito del Sachsenring.

    Il pilota spagnolo del team Fiat Yamaha era veloce, ma ha capito subito che non poteva nulla contro il connazionale Dani Pedrosa e ha deciso di accontentarsi della seconda piazza invece di forzare la mano e rischiare troppo: punti importanti per lui in ottica mondiale MotoGP 2010.

    Sono contento del risultato perché non mi è mai piaciuto questo tracciato e ora sono riuscito ad arrivare secondo per due anni di fila,” ha ammesso Lorenzo, “Ora andiamo a Laguna Seca e sono davvero elettrizzato al pensiero di correre lì di nuovo.”

    E’ sempre difficile quando una gara è spezzata in questo modo, e penso di non essere riuscito a guidare altrettanto bene nella seconda parte come invece ho fatto nella prima,” ha dichiarato Porfuera commentando la sua gara, “Dani Pedrosa è stato molto, molto forte ed io ero al limite nel tentare di stare davanti. Una volta che mi ha passato ho trovato un poco a stare con lui, ma era parecchio più veloce rispetto a me, ed oggi avrei dovuto prendermi troppi rischi per stare con lui.