MotoGP: Jorge Lorenzo motivato anche per il 2011

Jorge Lorenzo non si sente appagato: il neo campione del mondo MotoGP ha dichiarato infatti che nel 2011 correrà con le stesse motivazioni e l'immutata fame di vittoria che gli ha permesso di affermarsi nella classe regina del Motomondiale

da , il

    Jorge Lorenzo - Yamaha 2011

    Jorge Lorenzo non si sente appagato: il neo campione del mondo MotoGP ha dichiarato infatti che nel 2011 correrà con le stesse motivazioni e l’immutata fame di vittoria che gli ha permesso di affermarsi nella classe regina del Motomondiale.

    E confermarsi campione del mondo significherebbe per il rider della Yamaha zittire tutte quelle voci che gli attribuiscono una vittoria “fortunata”, facilitata dal lungo stop del team mate Valentino Rossi in seguito alla caduta del Mugello e dall’infortunio di Dani Pedrosa.

    Per questo il maiorchino della Yamaha ha dichiarato di sentire ancora molto forti le motivazioni che lo portano a puntare al bis iridato nel 2011: “In termini di concentrazione e attenzione sarà difficile,” ha spiegato Lorenzo, “Ma penso che la mia mente sarà allo stesso livello, o questo è quello che cercherò di fare.

    Porfuera naturalmente è consapevole che difficilmente riuscirà ad eguagliare una stagione splendida come quella appena trascorsa, stagione dove ha anche battuto il record di punti detenuto in precedenza da Valentino Rossi: “Ottenere la stessa quantità di punti, lo stesso numero di vittorie, sarà molto difficile, naturalmente, ma non si sa mai. Potrebbe accadere di nuovo, o potrebbe essere un disastro di stagione. Questo è il bello dello sport: non si sa mai cosa può succedere!

    Jorge Lorenzo sa che confermarsi in MotoGP è molto difficile, nonostante una Yamaha YZR M1 che si mostra già competitiva, ma dalla sua ha i precedenti storici: nel 2007 lo spagnolo, fresco di titolo mondiale nella classe 250cc, riuscì a ripetersi con la stessa squadra e la stessa motocicletta.