MotoGP: la Yamaha e i test di Losail

Davide Brivio e Wilco Zeelenberg, rispettivamente Team Manager di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, hanno dichiarato di essere contenti dei tempi ottenuto a Losail e che si sentono pronti ad affrontare il mondiale MotoGP

da , il

    La due giorni di test collettivi MotoGP di Losail è stata una prova positiva per il Team Fiat Yamaha e per i suoi due piloti: Valentino Rossi è stato veloce e competitivo anche su un circuito storicamente a lui ostile (il Dottore ha stabilito il secondo tempo dietro alla Ducati di Casey Stoner) e Jorge Lorenzo ha fatto registrare una buona prova nonostante fosse reduce da un brutto infortunio alla mano destra.

    Ecco i commenti dei due Team Manager della casa dei tre diapason, Davide Brivio e Wilco Zeelenberg.

    Test di Losail positivi per la Yamaha: i due piloti della M1 hanno dimostrato di essere in buona forma in vista del Gran Premio del Qatar che darà il via al Campionato del Mondo MotoGP 2010.

    Davide Brivio e Wilco Zeelenberg, rispettivamente Team Manager di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, hanno dichiarato di essere contenti dei tempi ottenuto a Losail e che si sentono pronti ad affrontare il mondiale MotoGP.

    Siamo realmente soddisfatti da quest’ultimo test,” ha dichiarato Brivio, “A Sepang eravamo stati molto veloci ma qui non sapevamo come aspettarci. Invece abbiamo migliorato più di un secondo rispetto all’anno scorso e questo è molto incoraggiante. Abbiamo provato numerosi componenti concentrandoci soprattutto sulla preparazione della gara, compreso un long run servito a testare differenti combinazioni di moto e gomme. L’attesa è quasi finita e siamo pronti.

    Soddisfatto anche Wilco Zeelenberg: “Le condizioni fisiche di Jorge sono state migliori del previsto anche se la frattura al terzo metacarpo non è ancora a posto. Questo sesto tempo in condizioni menomate è davvero un bel risultato,” ha affermato il Team Manager di Lorenzo
, “Possiamo progredire, certo, ma tutto sommato dobbiamo essere molto soddisfatti. Jorge si è trovato bene e ha compiuto notevoli miglioramenti da una sessione all’altra e al momento piccoli dettagli sono importanti. Mancano tre settimane al via del campionato per cui Jorge avrà la possibilità di migliorare la condizione e di tornare in pista in buona forma.