MotoGP Laguna Seca 2012, Rossi: “La caduta un mio errore”

Rossi commenta la caduta rimediata nelle libere del GP degli Usa 2012, che gli ha impedito di sfruttare la seconda parte del turno

da , il

    Motomondiale GP Mugello 2012 Gara

    Il pilota della Ducati ufficiale, Valentino Rossi, nonchè nove volte campione del mondo delle due ruote, commenta la caduta ha compromesso in parte il secondo turno di prove libere della MotoGP 2012 sullo splendido e tortuoso circuito internazionale di Laguna Seca. Il Dottor Rossi ha chiuso con il nono tempo, fermando il cronometro sull’1:22.772 e ha ammesso le sue responsabilità sullo scivolone: “Sono caduto a dieci minuti dalla fine delle libere e non ho potuto usare la gomma morbida nuova che avevamo appena montato. E’ stato un mio errore perché sentivo che andava bene, avevo molto grip e ho spinto subito forte”.

    Siamo giunti al Gran Premio degli Usa, decima prova del Motomondiale 2012 e anche nel secondo turno, arriva la conferma dello straordinario momento di forma dello spagnolo Dani Pedrosa che ha conquistato il best time. Non si può dire lo stesso del ducatista Rossi, mai in palla in questo Motomondiale 2012 e autore del nono tempo sul Cavatappi americano.

    Inoltre, il pesarese della Ducati Desmosedici è scivolato, senza conseguenze fisiche, per un suo errore di valutazione: “Non ho tenuto conto che davanti avevo una gomma dura che, quando sono arrivato alla curva tre, tra l’altro un po’ troppo largo, probabilmente non era ancora in temperatura. Non mi sono fatto niente, e questa è la cosa importante, ma è comunque un peccato perché poi ho dovuto usare una posteriore dura con cui non era possibile migliorare il tempo, scivolava troppo”.

    Valentino sembra leggermente ottimista sul potenziale della Rossa sul circuito statunitense e crede di poter migliorare la sua prestazione durante le qualifiche ufficiali del sabato: “Penso che il nostro potenziale sia abbastanza buono per stare con il secondo gruppo, non lontano da Crutchlow e Dovizioso. Vedremo domani, continuando a provare la moto con il setting che mi piace di più, quella con cui sono caduto e che oggi non ho usato con la morbida”.