MotoGP: Laguna Seca, una faccenda tra Lorenzo e Stoner

A Laguna Seca sarà una questione privata tra Jorge Lorenzo (Team Fiat Yamaha) e Casey Stoner (Team Ducati Marlboro): i due rider hanno di fatto dominato libere e qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti, contendendosi la pole position e facendo il vuoto alle loro spalle

da , il

    Jorge Lorenzo - Laguna Seca 2010

    A Laguna Seca sarà una questione privata tra Jorge Lorenzo (Team Fiat Yamaha) e Casey Stoner (Team Ducati Marlboro): i due rider hanno di fatto dominato libere e qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti, contendendosi la pole position e facendo il vuoto alle loro spalle.

    Il favorito è come sempre quest’anno lo spagnolo, leader incontrastato della classifica iridata MotoGP, ma l’australiano della Ducati ha dimostrato di essere in crescita costante e, se è in giornata buona, di poter diventare imprendibile sul circuito americano.

    Jorge Lorenzo festeggia a Laguna Seca la quarantesima pole position in carriera con un tempo strepitoso: 1′20″978 e si mette dietro anche Casey Stoner, che durante le prove era sembrato imbattibile: “Non è la gara, ma partire dalla pole position di certo aiuta!” ha affermato Lorenzo, “Sono molto felice per aver ottenuto questa pole, tutti in squadra hanno lavorato molto bene e lo abbiamo dimostrato ancora una volta. Onestamente non pensavo che sarebbe stato possibile ottenere questa pole, ho visto Stoner molto veloce, ma ci ho provato ugualmente: nel mio giro ho forzato al massimo e ci sono riuscito.

    A Laguna Seca lo scorso anno Jorge Lorenzo era già scattato dalla pole, chiudendo poi terzo in gara.

    Casey Stoner – che ha mancato la pole per meno di due decimi – si giocherà con lo spagnolo il gradino più alto del podio del Red Bull U.S. Grand Prix: “Sono un po’ deluso per non essere riuscito a sfruttare tutta la sessione oggi,” ha commentato Stoner, “Sono stato costretto a utilizzare il setting di questa mattina. Abbiamo provato qualche modifica che non ha funzionato come volevamo e che ci ha fatto perdere tempo. Siamo più vicini alla vetta rispetto alla scorsa settimana, ma dobbiamo ancora migliorare la moto prima della gara. Se riusciamo a lavorare bene nel warm up saremo competitivi!

    Il rider Ducati ha già vinto a Laguna Seca nel 2007, anno in cui poi si aggiudicò il titolo mondiale MotoGP.