MotoGP, le CRT avranno anche il warm-up per qualificarsi

MotoGP, le CRT avranno anche il warm-up per qualificarsi

La commissione Grand Prix stabilisce che chi non riisucirà a qualificarsi con un tempo non superiore al 107% della pole, potrà qualificarsi nel warm-up

da in MotoGP 2017, Regolamento MotoGP 2017, Warm Up MotoGP
Ultimo aggiornamento:

    motogp crt regole

    Per favorire un migliore approccio della CRT al prossimo Motomondiale 2012, la Grand Prix Commission ha approvato delle nuove regole. La novità più interessante è la modifica al concetto del 107% utilizzato per le qualifiche: quando un pilota non riesce a qualificarsi con un tempo non superiore al 107% rispetto alla pole position, avrà un’altra chance nel warm-up. Ed anche in questo caso dovrà rimanere entro la percentuale decisa.

    Modificato il calendario della MotoGP 2012 e premeso che è stato approvato il nuovo regolamento dei test, che prevede la possibilità di utilizzare i piloti titolari, con la sola limitazione ad usare massimo 240 gomme, un’altra novità riguarda la qualifica delle cosidette CRT.

    Infatti, chi non riisucrà a qualificarsi con un tempo non superiore al 107% rispetto alla pole, avrà una possiblità in più nel warm-up. Un’altra norma, invece, riguarda la regola relativa al contingentamento dei motori: quest’anno i piloti che superavano l’utilizzo di 6 motori a stagione erano obbligati a scattare dal pit lane ogni volta che cambiavano propulsore.

    Dal Motomondiale 2012, dovranno attendere 10 secondi dopo che il semaforo sarà diventato verde per dare il via alla loro gara.

    Infine, è stata anche confermata la lista ufficiale per la prossima stagione della Top Classm, la quale sarà formata da 12 MotoGP e 9 CRT.

    284

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MotoGP 2017Regolamento MotoGP 2017Warm Up MotoGP
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI