MotoGP Le Mans 2013: i commenti dei piloti in attesa del GP di Francia [FOTO]

da , il

    Tempo ormai scaduto per i piloti, che hanno deciso di svagarsi a Disneyland Paris prima di questa importantissima gara del Motomondiale 2013. Ne avrà approfittato certamente Jorge Lorenzo che, tra un’attrazione e l’altra, si sarà sicuramente divertito, seppellendo definitivamente i bollori che dopo la gara di Jerez de la Frontera lo avevano un po’ accompagnato anche nel post gara.

    Molti piloti giungono qui a Le Mans, consapevoli di dover fare bene e di non lasciare che l’eccesso di entusiasmo e foga (e restituzione di favori) prendano il sopravento, limitando così quanto di buono potremmo assistere in pista. I 3 protagonisti indiscussi di questo mondiale 2013, si presentano in Francia distaccati solo da una manciata di punti; guida Marquez con 61 punti, segue un Pedrosa in gran spolvero a soli 3 punti di ritardo e a 4 lunghezze un sempre guardingo Jorge Lorenzo.

    Valentino Rossi è il primo pilota a cercare di non lasciar sfuggire il trio iberico di testa seguendo a distanza di 18 punti.

    Manca davvero poco al via di questo week-end in terra francese; l’avvio di stagione è stato tutt’altro che soporifero e quindi vediamo cosa ha da offrirci anche questo GP di Le Mans.

    Marc Marquez si presenta qui a Le Mans da leader della classifica iridata; non male per un pilota di vent’anni esordiente in MotoGP! Il rookie di casa Honda però, non ha mai avuto modo di provare questo tracciato con una MotoGP e spera in una gara all’insegna del bel tempo: “Arriviamo a Le Mans senza alcun riferimento; non ho mai avuto modo di provare la mia Honda su questo tracciato e quindi sarà una gara molto difficile per noi. Io spero in una gara asciutta in modo da poter scegliere un set-up che si adatti meglio a me su una pista nuova. In questo momento il mio morale è alto; essere il leader della classifica mondiale è davvero qualcosa di incredibile ma bisogna restare con i piedi per terra” Il giovane pilota spagnolo ha aggiunto inoltre: “Devo ringraziare tutta la squadra, senza di loro questa bellissima prima parte di stagione non ci sarebbe mai stata”

    Valentino Rossi si presenta qui a Le Mans molto ottimista e con la speranza di ottenere il suo quarto podio consecutivo qui in Francia. Il pilota di Tavullia è riuscito ad ottenere due podi anche nelle ultime due edizioni in sella alla Ducati e quest’anno vorrà certo ripetersi: “Le Mans è una pista a me favorevole e che mi piace molto perché sono riuscito a salire sul podio anche nelle ultime due edizioni, sia in condizioni di bagnato che asciutto nonostante i grossi problemi che riscontravo con la Ducati. Questo circuito dovrebbe adattarsi bene con la Yamaha e quindi sono fiducioso per la gara di Domenica. Se a Jerez la scelta della gomma è stato un fattore determinante, qui a Le Mans potrebbe esserlo anche di più a causa delle condizioni meteorologiche che possono cambiare rapidamente ed in maniera drastica. Sono ottimista; io e la squadra cercheremo di dare il massimo come abbiamo sempre fatto”

    Daniel Pedrosa, il fresco vincitore del GP di Spagna a Jerez de la Frontera, giunge in Francia molto motivato e non nasconde il suo desiderio di ottenere la vittoria anche qui a Le Mans, pista in cui non ha mai vinto con la MotoGP: “Il circuito mi piace molto e dopo la giornata di test che abbiamo avuto a disposizione a Jerez, mi sento ancora più motivato. In passato ho ottenuto buoni risultati su questa pista ma in MotoGP non ho mai vinto e quindi un successo qui sarebbe per me fantastico. Le condizioni meteo su questo tracciato a volte possono davvero pregiudicare un intero week-end di preparazione, ma il feeling con la moto sta migliorando e sia io che la squadra, stiamo lavorando per essere sempre più forti. L’importante è restare concentrati per tutta la gara, per evitare di commettere errori che possano davvero compromettere l’esito di quella che potrebbe essere una buona gara”

    Jorge Lorenzo è sicuramente uno dei piloti più attesi nonché il principale candidato a conquistare la vittoria su questo circuito. Il pilota spagnolo della Yamaha ha dichiarato nei giorni scorsi: “Non vedo l’ora di correre in un circuito speciale quale è Le Mans; una pista totalmente diversa da Jerez in cui abbiamo faticato molto a causa dell’estremo caldo che si è presentato in gara e sinceramente mi sarei aspettato un risultato migliore. Abbiamo avuto a disposizione una giornata di test dopo la gara in Spagna e questo ci ha aiutato a risolvere quei piccoli problemi che abbiamo accusato durante il GP. Le Mans è sicuramente una pista che mi evoca bei ricordi perché ho sempre disputato ottime gare. Lo scorso anno ho fatto una gara perfetta sul bagnato; non ho commesso un solo errore nonostante le condizioni della pista fossero molto difficili. E’ un circuito che ritengo molto favorevole alla Yamaha e io voglio fare il massimo per poter vincere!”

    Andrea Dovizioso è piuttosto fiducioso di quanto potrebbe presentarsi nel GP di Francia e non nasconde la sua voglia di disputare una buona gara. Il pilota forlivese ha ottenuto due podi in MotoGP su questo tracciato, nel 2010 e nel 2011 nonché la sua prima pole position nel 2003 nella classe 125: “Pensare al risultato sarebbe sbagliato e rischieremo di fare conti troppo azzardati; le condizioni climatiche su questo tracciato sono quasi sempre all’insegna della pioggia e questo è un grattacapo per tutti. Abbiamo avuto un giorno di test a jerez dopo la gara; secondo me qui in Francia possiamo fare una bella gara!”

    Nicky Hayden si presenta su questa pista con buone notizie per quanto riguarda il suo polso che sembra essere meno dolorante rispetto a Jerez.

    Le Mans non è la pista preferita dello statunitense ma ci tiene comunque ad essere interprete di una buona gara: “Arriviamo qui a Le Mans dopo una settimana intensa tra gara e test. Questo tracciato non è tra i miei preferiti ma ha delle particolarità che potrebbero favorire la mia Desmosedici, per esempio ci sono alcuni punti in cui bisogna staccare forte e qui potrei fare un minimo di differenza. Quest’anno si sono visti molti spettatori sulle tribune ad assisterci e credo che sarà così anche qui a Le Mans; me lo auguro perché sarebbe davvero bello. In gara vorrei divertirmi e fare un buon risultato e visto che le condizioni del mio polso stanno decisamente migliorando, potrei fare bene”

    Alvaro Bautista ritrova un po’ di serenità e fiducia dopo i test post-gara che team e piloti hanno avuto a disposizione per apportare ulteriori migliorie alla moto, sopratutto per quanto concerne la trazione della sua RC213V, in vista dei prossimi GP: “I test di lunedì a Jerez mi hanno restituito un po’ di fiducia riguardo alle potenzialità del nostro team. In Spagna abbiamo sofferto molto a causa di una mancanza di trazione sul posteriore e nei test abbiamo lavorato proprio su questo. Dopo i miglioramenti alla moto vedo la gara di Le Mans in maniera molto più positiva anche se su questo tracciato non ho mai raccolto buoni risultati. Le condizioni meteorologiche su questa pista giocheranno un ruolo fondamentale e, anche se ci stiamo preparando in vista di ogni condizione, speriamo di non trovare situazioni troppo difficili. L’anno scorso è stata una gara difficile sopratutto perché la visiera del casco mi si appannava continuamente. Se tutto va secondo i nostri piani dovremmo riuscire a inserirci tra i primi 5, un risultato da non sottovalutare su questa pista. Sarà una gara molto faticosa a causa del disegno del tracciato molto tecnico e con pochi rettilinei che lasciano poco tempo ai piloti per rilassarsi”