MotoGP Le Mans 2014, Rossi alla carica: “voglio la prima fila e possiamo fare un’ottima gara”

Valentino Rossi è carichissimo in vista del Gran Premio di Francia, quinta gara del Mondiale 2014 che si corre domenica sul circuito di Le Mans

da , il

    Valentino Rossi è carichissimo in vista del Gran Premio di Francia, quinta gara del Mondiale 2014 che si corre domenica sul circuito di Le Mans. Il Dottore nei test di lunedì scorso a Jerez ha portato avanti il lavoro sul nuovo telaio e le sensazioni sono confortanti. Obiettivo prima fila e una gara da protagonista per mettere finalmente in difficoltà Marc Marquez, fresco di rinnovo fino al 2016 con la Honda. La gara francese promette molto bene anche per la Ducati che a Le Mans ha sempre fatto bene, compreso lo scorso anno, quando Dovizioso e Hayden finirono rispettivamente al quarto e quinto posto.

    Reduce dal brillante secondo posto di Jerez, alle spalle dell’inarrivabile Marquez, Valentino Rossi vuole proseguire il suo ottimo momento di forma anche domenica a Le Mans. Una pista, quella francese, da sempre tra le più amate dal Dottore che qui è salito ben nove volte sul podio nella classe regina, vincendo in tre occasioni, nel 2003 con la Honda e poi nel 2005 e nel 2008 con la Yamaha. Per lui anche un podio nel 2011 nella disastrosa avventura in Ducati.

    “Sono molto felice per il fine settimana a Jerez: purtroppo non sono riuscito a battere Marquez, ma ho avuto la meglio su Pedrosa e Lorenzo” dice Rossi. “Sono anche contento del test effettuato lunedì scorso sempre a Jerez, durante il quale ho continuato a lavorare sul nuovo telaio: mi piace, mi aiuta soprattutto con la gomma anteriore nelle frenate più difficili“.

    “Voglio continuare sul lavoro delle ultime settimane: nel test di Jerez ho fatto dei buoni tempi, anche il tempo sul giro secco è stato buono e quindi cercherò di partire dalla prima fila a Le Mans. E’ un momento positivo per me, sono abbastanza veloce: possiamo essere molto ottimisti e fare una buona gara”.

    Nonostante Rossi sia su di giri, l’uomo da battere resta Marc Marquez, reduce da quattro successi di fila e deciso a centrare il pokerissimo che lo farebbe diventare il più giovane pilota di sempre a vincere cinque gran premi consecutivi nella classe regina. Marquez che proprio ieri ha messo la firma sul rinnovo contrattuale con la Honda fino al 2016.

    “Sono lieto di annunciare il mio rinnovo con HRC. Avevo sempre sognato di far parte del team Repsol Honda, e grazie a Honda, il sogno è divenuto realtà già un anno e mezzo fa. E’ un grande onore per me far parte della famiglia Honda e sono molto felice di rimanere con questo gruppo di persone così speciali per altre due stagioni”.

    Chiamato a riscattare il pessimo avvio di stagione (terzo posto in Argentina escluso), Jorge Lorenzo: “ci aspetta una nuova opportunità a Le Mans. Il clima sicuramente giocherà un ruolo importante, perché solitamente fa freddo e c’è il rischio di pioggia. L’asfalto quindi è spesso scivoloso, ma sono fiducioso riguardo alle possibilità di ottenere un buon risultato. Non devo pensare al campionato, ma solo ragionare di gara in gara e Le Mans è una pista su cui ho fatto bene in passato”.

    Pista che spesso dice molto bene anche alla Ducati, lo scorso anno quarta e quinta con Dovizioso e Hayden, ma sul podio anche nel 2011 con Valentino Rossi. La Rossa di Borgo Panigale si è approcciata al Gran Premio di Francia con una due giorni di test al Mugello che ha dato indicazioni importanti a Dovizioso e Crutchlow. “L’anno scorso sono andato bene sia in qualifica, sia in gara a Le Mans: è un circuito dove credo che potremo avvicinarci ai primi – dice Dovizioso - ma parlare di risultati è difficile: credo che potremo far bene, anche se le condizioni meteo qui sono sempre un’incognita”.

    “Per me Le Mans è un circuito un po’ particolare, ma lo scorso anno sono riuscito a fare una bellissima gara, con il secondo posto finale” dice invece Cal Crutchlow. “Non si sa mai in che condizioni meteo si correrà, ma dopo le ultime gare sfortunate speriamo di iniziare bene il weekend e riuscire finalmente a ottenere dei risultati positivi”.