MotoGP Le Mans 2016, Jorge Lorenzo: “Grande vittoria, felice per il primato”

MotoGP Le Mans 2016, Jorge Lorenzo: “Grande vittoria, felice per il primato”

    MotoGP Le Mans 2016- Jorge Lorenzo vince il Gran Premio di Le Mans e ritorna in vetta al campionato. Il campione del Mondo, sfruttando la caduta di Marquez, è diventato il nuovo leader con 90 punti iridati. Un bel risultato e un successo più che meritato, arrivato dopo un weekend disputato da assoluto protagonista. Sul podio, insieme a “Martillo”, c’era anche Valentino Rossi, secondo al traguardo, e Maverick Vinales. Lo spagnolo è riuscito a riportare la Suzuki sul podio dopo 6 anni dall’ultima volta. Un risultato importante che mostra i progressi della casa giapponese in pista.

    Jorge Lorenzo è arrivato sorridente ai microfoni del parco chiuso della MotoGP: “Sono molto contento della vittoria – ha spiegato il numero 99 della Yamaha – la gara è stata lunga ma ho voluto tenere sempre lo stesso ritmo per restare concentrato e non sbagliare nulla. Quando mi hanno segnalato che Marquez e Dovizioso erano caduto ho un po’ alzato il ritmo”. Jorge Lorenzo è tornato leader della classifica: “La caduta di Marquez mi ha fatto guadagnare ben 22 punti su di lui e questo è importante per la mia stagione. Ora sono tornato davanti ma siamo ancora all’inizio del campionato. Oggi sapevo che potevo vincere e sono molto contento di esserci riuscito”. Sul podio anche Maverick Vinales. Per il giovane spagnolo, oggetto del desiderio di molti team per la prossima stagione, ha colto il primo podio della carriera in MotoGP: “Sono molto contento di aver raggiunto questo traguardo – ha raccontato Vinales – la gara è stata molto difficile perchè sono partito male perdendo terreno e posizioni. Poi ho iniziato a tenere un buon ritmo e nel finale ho controllato Pedrosa per chiudere sul podio.

    Sono molto contento e ringrazio il team per l’ottimo lavoro svolto in questi mesi”. Vinales, grazie ai 16 punti del terzo posto, è ora salito a quota 49 punti in quinta posizione nella classifica generale. Il suo gap da Lorenzo è di 41 lunghezze. Il giovane spagnolo, dopo la caduta in Argentina che è costata un altro possibile podio, è stato molto costante nelle successive gare. Per la Suzuki è un podio arrivato dopo 6 anni di digiuno.

    360

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI