MotoGP Le Mans 2017, Valentino Rossi polemico: “Mio errore stupido ma senza il taglio di Vinales forse non l’avrei fatto”

Valentino Rossi è caduto durante la gara della MotoGP Le Mans 2017. Il pilota di Tavullia ha polemizzato a fine gara per il taglio di Vinales al penultimo giro. L'intervista e le parole del pilota italiano, che è caduto nell'ultimo giro.

da , il

    MotoGP Le Mans 2017, Valentino Rossi polemico: “Mio errore stupido ma senza il taglio di Vinales forse non l’avrei fatto”

    Valentino Rossi torna dal MotoGP Le Mans 2017 con una cocente sconfitta. Il pilota di Tavullia, dopo il secondo posto nelle qualifiche, ha disputato una grande gara per 27 dei 28 giri francesi. Veloce alla partenza, consistente nel ritmo e bravo a superare prima Zarco, poi Vinales nel finale di gara. All’inizio dell’ultimo giro il “Dottore” era in testa e tallonato da Vinales. La vittoria era lì, ad un passo. Poi l’errore in curva 8, con la sua Yamaha che va leggermente lunga e viene infilata dalla “gemella” guidata dallo spagnolo. Qualche curva più tardi la caduta e la resa. La disperazione di Valentino, nel tentativo di far ripartire la Yamaha M1, è stata toccante. Alla fine il “Dottore” non è riuscito a riprendere la gara e nel giro di qualche chilometro è passato da essere il leader del campionato, con un possibile +7 su Vinales, ad essere terzo nella classifica generale a -23 dal compagno di box. Una mazzata che sarà dura da digerire e che potrebbe incidere molto nell’economia dell stagione del pilota. Nel dopo-gara anche qualche polemica nei confronti di Vinales e della direzione gara.

    Polemico nel post gara Valentino Rossi

    Valentino Rossi ha analizzato i giri finali in tono un po’ polemico: “Ho fatto un errore stupido alla curva 8 – ha spiegato il pilota di Tavullia – probabilmente se avessi avuto quei quattro decimi di vantaggio all’inizio dell’ultimo giro, frutto del taglio di Vinales nel T3, non ci sarebbe stato questo finale e il mio errore. Le regole sono comunque queste e l’errore l’ho commesso io”. Un Valentino Rossi dunque che non pare aver accettato di buon occhio il “taglio” del giovane compagno di box. Come nel Gran Premio di Assen del 2015 (quella volta fu Rossi a tagliare l’ultima curva dopo un contatto con Marquez), la direzione di gara ha deciso di non intervenire in nessun modo. Valentino Rossi, tornando a parlare del Gran Premio, è rimasto comunque piacevolmente soddisfatto del feeling con la Yamaha: “Andavo molto forte e anche ieri lo ero – ha continuato il numero 46 – questo è positivo e spero di sentirmi cosi anche nei prossimi GP. Ora sono un po’ più staccato in classifica generale dopo la caduta, probabilmente avrei potuto pensare ai 20 punti del secondo posto, ma oggi era una gara che mi sentivo di poter vincere. Non era uno di quei GP dove bisogna accontentarsi perchè andavo molto forte. Peccato”.