MotoGP Le Mans. Starting Grid al microfono

Mancano 24 ore al Gran Premio di Motogp di Le Mans, edizione 2007

da , il

    colin edwards

    Meno di 24 ore ai semafori verdi sulla pista di Le Mans, e dopo le qualifiche di oggi, la parola ai piloti!

    Colin Edwards: “Non so come ho fatto. Ho fatto delle qualifiche favolose. Nel primo settore ho perso tempo, poi nell’ultimo ho pensato: se devo cadere, cado. Ho pensato solo a spingere al massimo ed è venuto fuori un tempo straordinario. Spero di fare una bella corsa. “.

    Casey Stoner,: “Abbiamo fatto un grandissimo lavoro, sia sulla moto che sugli pneumatici. Abbiamo un ottimo ritmo e con la gomma scelta dovremmo avere un vantaggio sul finire della gara. E’ la mia miglior qualifica dal Qatar.

    Carlos Checa: “Stiamo lavorando bene, sappiamo che ci manca un po’ di potenza ma qui si sente meno. Abbiamo fatto un ottimo lavoro con gli pneumatici da qualifica e finalmente possiamo partire davanti. Per la gara mi sento molto fiducioso.

    Valentino Rossi: “Non siamo messi proprio bene per la gara, speriamo di tirare fuori il solito coniglio dal cilindro domani nel warm-up per mettere a posto le cose, ma sarà difficile. Abbiamo migliorato rispetto alle prove di ieri, siamo più vicini con la gomma da qualifica ho commesso qualche piccolo errore e visto che siamo tutti vicini, mi sono giocato la prima fila. Non siamo messi bene con gomme le gomme da gara e con la messa a punto. Abbiamo fatto qualche prova ma dobbiamo ancora decidere cosa fare. La gomma posteriore è quella su cui siamo più insicuri, dobbiamo scegliere tra due tipi. Poi vediamo cosa fare con la messa a punto della moto. Le Michelin ci mettono più tempo per entrare in temperatura rispetto alle Bridgestone. Ne abbiamo parlato con i tecnici e non capiamo il perché. A noi servono tre giri per entrare in temperatura, le Bridgestone invece ci vanno subito. Forse hanno trovato qualcosa di diverso. Le nuove regole sulle gomme? Facciamo fatica. È stata fatta perchè la Bridgestone non voleva che Michelin portasse gomme nuove durante il weekend di gara. E ora hanno un vantaggio. È difficile lavorare così, soprattutto su piste dove non si viene mai a provare. La monogomma come soluzione? Penso che la Michelin non ci stia. La cosa migliore sarebbe tornare alla normalità. È una battaglia tecnologica tra tutti, quindi ognuno potrebbe usare le gomme che vuole. Su questa pista la differenza di motore rispetto alle Ducati non si è avvertita molto, siamo vicini a loro, c’è meno differenza. Edwards inoltre ha fatto la pole ed è andato forte per tutto il weekend. Questo significa che la moto funziona bene. Speriamo domani di fare meglio. Lo scorso anno qui la nostra moto era perfetta. Andavamo meglio, avevamo una messa a punto più efficace. Quest’anno invece stiamo incontrando più problemi.