MotoGP, Lorenzo: “E’ stata una buona giornata”

Jorge Lorenzo superstar anche a Barcellona: il pilota della Yamaha sa bene che restando coi piedi per terra potrà vincere anche il Gran Premio di Catalogna e consolidare la leadership nel mondiale MotoGP

da , il

    Lorenzo a Barcellona

    Jorge Lorenzo è partito a mille nel Gran Premio di Catalogna: il rider della Yamaha è stato il più veloce nella prima giornata di prove libere sul circuito di Montmelò, Barcellona, chiudendo davanti alla Ducati di Casey Stoner e alla Honda di Dani Pedrosa.

    Lorenzo potrebbe inanellare la terza vittoria consecutiva dopo Silverstone e Assen, mettendo l’ipoteca sul titolo MotoGP 2010, ma preferisce volare basso e dichiara che l’unica cosa a cui pensa è dare spettacolo durante il gran premio di casa.

    Jorge Lorenzo superstar anche a Barcellona: primo nelle libere con un passo che il solo Stoner sembra riuscire a mantenere, seppur in maniera meno costante; il pilota della Yamaha sa bene che restando coi piedi per terra potrà vincere anche il Gran Premio di Catalogna e consolidare la leadership nel mondiale MotoGP.

    E’ stata una buona giornata di prove e sono stato subito veloce, anche se pensavo che sarei stato in grado di migliorare il mio tempo sul giro un po’ di più durante la sessione;” ha dichiarato Porfuera dopo le libere, “Purtroppo il posteriore scivolava molto e in parte questo è dovuto alla temperatura molto alta, ma cercheremo di migliorare questo domani.

    Mi piace correre qui, è vicino a casa mia ed è sempre più speciale per me perché tutta la mia famiglia e i miei amici vengono a guardare,” ha continuato, “Spero di poter dare loro un bello spettacolo.

    Jorge Lorenzo ha parlato anche del tanto chiacchierato passaggio di Rossi alla Ducati, dichiarando chiaramente che gli piacerebbe continuare a correre col Dottore in Yamaha: “Ora dobbiamo mantenere il sangue freddo e continuare sulla stessa strada fatta. Dobbiamo continuare ad attaccare, non è il momento di fare calcoli,” ha concluso, “Rossi? Personalmente mi piacerebbe continuare con la Yamaha e Valentino, essere ancora insieme sarebbe bello ma se va in Ducati non lo seguirò.

    Foto: Motograndprix