MotoGP: Lorenzo, “Jerez è un posto speciale”

MOTOGP - Jorge Lorenzo non può che amare il tracciato di Jerez de la Frontera, che lo scorso anno lo ha lanciato verso la conquista del suo primo titolo iridato MotoGP avendolo visto protagonista di una spettacolare rimonta conclusasi con la prima di una lunga serie di vittorie

da , il

    Jorge Lorenzo - Jerez 2011

    MOTOGPJorge Lorenzo non può che amare il tracciato di Jerez de la Frontera, che lo scorso anno lo ha lanciato verso la conquista del suo primo titolo iridato MotoGP avendolo visto protagonista di una spettacolare rimonta conclusasi con la prima di una lunga serie di vittorie. In più il campione del mondo della classe regina in Andalusia può contare sul tifo degli oltre centomila spettatori.

    In più una vittoria a Jerez sarebbe di buon augurio per il pilota della Yamaha: non per essere scaramantici, ma ogni volta che Lorenzo ha vinto sul circuito andaluso si è poi laureato campione del mondo (due volte in 250cc, oltre al titolo 2010).

    JORGE LORENZO – “Abbiamo cominciato il campionato molto bene in Qatar e credo che ci siano tutte le condizioni per fare molto bene davanti ai miei tifosi e al mio Fan Club. L’anno scorso la situazione era molto simile e forse quella fu la gara migliore della mia carriera, con quel recupero nei giri finali,” ha dichiarato il rider Yamaha ricordando l’ultimo, e per lui trionfale, Gran Premio di Spagna, “Non posso fare previsioni per domenica ma io e la mia squadra faremo certamente del nostro meglio per essere davanti.

    MOTOGP SPAGNALo spagnolo vuole bissare la buona prestazione del GP del Qatar, dove ha dimostrato di poter stare dietro alle Honda: “Jerez è un posto speciale per me, forse il più bel circuito al mondo,” conclude Lorenzo, che a Jerez ha vinto nel 2006 e 2007 in 250cc e lo scorso anno in MotoGP, “Il mio ricordo più bello? Quando corsi davanti a 100000 persone il giorno dopo aver compiuto 15 anni!