MotoGP Malesia – Marco Melandri punta allo “zero”

da , il

    Altro che energia…

    Non si può certo dire che la stagione MotoGP 2008 di Marco Melandri sia stata entusiasmante: mai entrato in gara, sempre alla ricerca di una quadratura del cerchio difficile da trovare, dopo aver bramato tanto una moto ufficiale, Marco si è ritrovato a portare addosso il peso di una Ducati GP8 troppo distante dal suo moto di pensare, di essere, di guidare.

    Cose che succedono, certo, ma che sarebbe meglio non succedessero.

    Per fortuna, il prossimo anno si volta pagina.

    Marco esce claudicante di spirito da una stagione malata, deludente e appannata in cui, in una fitta nebbia che impedisce di capire di chi siano state le colpe, se del pilota ravennate o della casa di Borgo Panigale, il numero #33 di fatto non ha combinato molto.

    In sella ad una verdona della Kawasaki, Marco punta a non peggiorare il già buio risultato di quest’ anno e dichiara: “Le ultime gare sono state davvero dure e mi spiace molto perchè speravo di finire la stagione al meglio. Ora voglio concentrarmi gara per gara e ripartire da zero. L’anno scorso in Malesia ho fatto una bella gara e sono salito sul podio“.

    Un ragionamento quasi perfetto quello di Marco.

    Perfetto lo sarebbe stato se Macio lo avesse messo in pratica prima.

    Dispiace dirlo, ma pensare di vincere qualcosa nelle ultime due gare (quando gli altri piloti pensano ormai al futuro) è proprio poco: c’è solo da augurare a Marco maggiore fortuna in Kawasaki di quella trovata nella rossa di Borgo Panigale.