MotoGP: McCoy alla FB Corse

Finalmente la FB Corse ha un pilota per la sua tre cilindri: si tratta di Garry McCoy, rider australiano di grande esperienza che ha già corso in classe regina in sella a Kawasaki e Aprilia

da , il

    Finalmente la FB Corse ha un pilota per la sua tre cilindri: si tratta di Garry McCoy, rider australiano di grande esperienza che ha già corso in classe regina in sella a Kawasaki e Aprilia.

    McCoy, trentasette anni e protagonista negli ultimi anni in Superbike e Supersport, va a così “sostituire” lo statunitense John Hopkins, pilota che si era prima promesso alla neonata scuderia italiana per poi cambiare idea e preferire alla MotoGP il campionato AMA Superbike

    E intanto la FB Corse ha svelato il nome della moto: FB01.

    L’australiano Garry McCoy piloterà la tre cilindri del team FB Corse nel campionato del mondo MotoGP 2010: la scuderia italiana ha ufficializzato l’ingaggio del trentasettenne pilota australiano, che torna così a correre in classe regina dopo le parentesi in Superbike e Supersport.

    E’ un grande piacere avere l’opportunità di tornare in MotoGP“, ha dichiarato McCoy, “Non conoscevo quasi nulla del Team, ma quello che ho visto mi sembra davvero buono. La moto sarà tutta da sviluppare, un lavoro sicuramente duro, ma anche stimolante per me. Nella factory ho potuto capire quante risorse tecniche avremo a disposizione; sia il motore sia il telaio, si basano su progetti e modelli di prim’ordine. Ora dovremo applicarci per svilupparli.

    Nei giorni scorsi, rifiuto di John Hopkins (il primo piota contattato da FB Corse per salire in sella alla FB01) aveva lasciato un po’ tutti di stucco, anche perché i motivi per i quali ha rifiutato di correre in MotoGP restano misteriosi.

    Sono tanto contento quanto meravigliato, per quello che siamo riusciti a fare in così poche ore,” ha affermato Andrea Ferrari (co-proprietario del team), “Dalla delusione per un rapporto terminato bruscamente sul nascere, siamo passati in breve ad un accordo sincero, leale e reciprocamente voluto, basato su fiducia e trasparenza di ogni cosa. Ringrazio tutti coloro che ci hanno supportato, in queste difficili giornate. Garry è sicuramente il miglior pilota che avremmo potuto immaginare di avere con noi.