MotoGP Misano 2013: i commenti dei piloti dopo il GP di San Marino [FOTO]

I commenti dei piloti della MotoGP dopo la gara di Misano

da , il

    Il Gran Premio di Misano consegna a Jorge Lorenzo la seconda vittoria consecutiva dopo il bel successo di Silverstone. Gara ravvivata sopratutto dai due alfieri Honda che ingaggiano un bel duello per buona parte della prova e che andrà nelle tasche del giovane rookie di casa HRC. Gara un po’ più difficile invece per Valentino Rossi (qui il suo commento) che non va oltre il quarto posto. Quinto posto importante invece per Stefan Bradl che all’ultimo giro la spunta su un Cal Crutchlow reduce da un week-end piuttosto opaco.

    I commenti partono dal dominatore di questo Gran Premio; Jorge Lorenzo non lascia nulla agli avversari dopo una partenza fulminante e una vittoria conquistata dopo una gara sempre in testa: “Mi sentivo molto bene fisicamente oggi, così ho cercato di fare come nelle gare precedenti e sono riuscito ad ottenere una bella vittoria. Ho trovato molti vantaggi con il nuovo cambio seamless, quindi sono molto felice di questo cambiamento che per me è un miglioramento. Mi sono trovato subito bene con questa novità sulla moto già dai test, ma la vittoria di oggi è arrivata sopratutto alle modifiche che abbiamo fatto alla moto, sopratutto nel warm-up. Sto vincendo spesso in Italia negli ultimi anni, dopo il Mugello anche Misano! Purtroppo ho commesso quell’errore ad Assen e ora mi trovo costretto ad inseguire. Marquez è davvero molto forte; anche quando non vince è sempre li e non sarà facile batterlo quest’anno, ma noi non dobbiamo mai mollare e fare il massimo. Per Aragon sono molto ottimista se continuiamo su questa strada. Voglio dedicare la mia vittoria a Marco Simoncelli; questa era la sua pista di casa e abitava molto vicino da qui.”

    Marc Marquez chiude la gara con un secondo posto, dopo una bella battaglia con il suo compagno di squadra. Questa volta il suo connazionale di casa Yamaha è stato troppo veloce per lui: “Un secondo posto non è male; alla fine sono riuscito a prendere 20 punti molto importanti per il campionato. Ieri sono andato molto forte durante le qualifiche, però avevo paura che con il serbatoio pieno avrei potuto avere problemi e infatti nel warm up mi è stata confermata questa sensazione. Sono anche caduto per cercare di capire dove stesse il problema. In gara continuavo ad avvertire quel problema e infatti ho commesso un paio di errori, ma sono riuscito a non cadere. Con Pedrosa e Rossi è stato un bel duello, ma con Lorenzo oggi non avrei potuto battermi.”

    01 GP Qatar 18, 19 y 20 de marzo de 2011

    Dani Pedrosa chiude il podio del gran Premio di San Marino e della riviera di Rimini; un terzo posto che, seppur è un risultato identico alle ultime prestazioni, se non altro ha dato segni di vita degni del pilota che è: “Ho avuto diversi problemi in curva, ma nonostante questo ho cercato di dare il massimo in ogni giro. Ho fatto tutta la gara con un buon ritmo, ma perdevo molto in alcuni tratti, specialmente in curva come dicevo prima. Ho fatto una bella lotta con Marquez, ma non sono riuscito a stargli vicino fino alla fine. Ho fatto anche una buona partenza, però Lorenzo è stato incredibilmente più bravo e non ci ha permesso di avvicinarlo in gara.”

    Stefan Bradl: “Oggi è stato il giorno migliore del weekend; siamo riusciti a migliorare molto la moto rispetto a venerdì perchè la squadra ha fatto un buon lavoro. Nel primo giorno poi ho fatto una brutta caduta e i meccanici hanno dovuto lavorare duramente per darmi una moto competitiva per la gara. Nei primi giri non sentivo ancora un buon feeling perchè nel giro di riscaldamento non ero sicuro sul rendimento della gomma posteriore. Ma poi dopo alcuni giri ho trovato facilmente il mio passo ed ho iniziato a seguire Cal per tutta la gara. Lui è stato un buon riferimento ed ho iniziato a vedere dove ero più forte di lui e così nell’ultimo giro l’ho passato alla curva 7. Sono davvero felice perchè ho fatto una bella gara al termine di un week-end difficile.”

    Cal Crutchlow: “Peccato aver perso il quinto posto all’ultimo giro, ma è stato un fine settimana molto difficile e sono felice di partire da qui con questo risultato. Le mie ambizioni sono superiori al sesto posto, ma in questo week end non avevo confidenza con la moto. E’ stata una gara molto difficile perché Stefan è stato attaccato alla mia ruota posteriore dal primo all’ultimo giro e purtroppo è riuscito a trovare un modo per passarmi. Ho fatto del mio meglio per recuperare la quinta posizione, ma non ce l’ho fatta. Il Team è comunque stato molto combattivo tutto il week-end. Non ha mai rinunciato e ha lavorato duramente e sono grato per il loro supporto.”

    Alvaro Bautista: “Ci aspettavamo un risultato diverso perché eravamo stati competitivi durante tutte le prove ed anche nel warm up di questa mattina ho girato con un passo ben diverso che in gara. Fino dai primi giri facevo fatica a fermare la moto in entrata in curva e tutto ciò è molto strano perché il setting della moto era la stessa delle prove. Giravo decisamente più piano e tutto ciò non è normale. Analizzeremo i dati e cercheremo di capire il perché per non ripetere in futuro l’errore. Peccato perché avevamo il potenziale per lottare per la quinta posizione e forse anche per la quarta. Purtroppo queste sono le gare e dobbiamo archiviare in fretta questo risultato e pensare al prossimo appuntamento in Spagna. Mi dispiace perché questo era il Gran Premio di casa per il Team dove lo scorso anno avevamo conquistato il podio e mi sarebbe piaciuto regalare a tutti un buon risultato.”