MotoGP Misano 2014, Marc Marquez: voglio vincere il titolo ad Aragon

Press conference alla vigilia del Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini sul World Circuit Marco Simoncelli di Misano Adriatico

da , il

    Marc Marquez MotoGP Misano 2014

    E’ giovedì e giovedì significa solitamente conferenza stampa per la MotoGP 2014 a Misano. E di conferenza stampa si tratta visto che da domani mattina si comincia a girare in pista per il 13° Gran Premio della stagione 2014 sul World Circuit Marco Simoncelli di Misano Adriatico. La conferenza stampa di oggi è servita sostanzialmente per testare il polso dei protagonisti in vista delle prime prove libere di domani mattina. La redazione di Derapate.it seguirà LIVE in diretta web l’intera gara con aggiornamenti sui tempi, posizioni e sorpassi. Per seguirla, basta cliccare qui!

    Ecco un po’ di parole dei protagonisti raccolte in conferenza stampa:

    Valentino Rossi: “Quando arriva il Gran Premio di Misano, sono sempre molto felice. Per me è una gara veramente speciale. Per prima cosa perché è a solo una decina di chilometri da casa mia, a Tavullia, e ci sono la mia famiglia, i miei amici e i miei tifosi. Poi, perché Misano è la mia pista, amo questo luogo, questo circuito, ha molte curve veloci e ci sono molti punti in cui è possibile superare. Mi diverto sempre molto. Questa sarà una gara importante per molte ragioni e dovrò impegnarmi anche più de solito. Proveremo a mettere a punto la moto perfettamente, dal primo giorno. Voglio stare davanti e lottare con Jorge e Marc. A Silverstone sono di nuovo salito sul podio e voglio fare la stessa cosa qui, farò del mio meglio. Spero che il tempo sia bello dal primo giorno. Sarà importante potere lavorare con l’asciutto per preparare la moto. Sono pronto”

    Jorge Lorenzo: “Penso che siamo sulla strada giusta come si è visto a Silverstone e, anche se non siamo stati capaci di vincere, abbiamo fatto un lavoro fantastico – le sue parole – Forse abbiamo sofferto a causa della gomma posteriore diversa da quella usata nelle gare precedenti. Penso che quello fosse il luogo perfetto per il primo successo ma è stato impossibile, a dispetto delle aspettative. Misano quindi potrà essere il luogo per provare a vincere, ma non voglio esserne ossessionato. Non farò nulla di pazzo, proverò solo a dare il mio meglio. Se non potrò vincere, un altro podio andrebbe bene. Penso che siamo al miglior livello dall’inizio dell’anno. La moto funziona bene e per me Misano è un bellissimo tracciato”

    Andrea Dovizioso: “Anche se ho vinto la mia prima gara con le ruote alte proprio qui a Misano, la pista romagnola non è fra le mie preferite, ma questo Gran Premio è anche la nostra seconda ‘gara di casa’ e quindi sono sicuro che i nostri tifosi ci daranno una marcia in più!– afferma Andrea Dovizioso – Dopo la bella gara di Silverstone siamo fiduciosi, anche se sappiamo che non sarà facile confermare la nostra prestazione, ma qui a Misano abbiamo avuto l’occasione di fare un test molto positivo prima della gara inglese e quindi scenderemo in pista con fiducia e ottimismo”

    Cal Crutchlow: “Sono abbastanza fiducioso per la gara di Misano, dato che un paio di settimane fa abbiamo effettuato un test positivo proprio su questo circuito, trovando delle soluzioni che dovrebbero esserci utili durante questo weekend – spiega – E’ l’altra gara di casa per Ducati, e sulle tribune ci saranno senz’altro tantissimi tifosi, per cui farò del mio meglio per ottenere un buon risultato”

    Infine uno scambio di opinioni tra Marquez e Lorenzo sul contatto di Silverstone, su Misano e il titolo mondiale:

    Marc Marquez: “Come sempre ha fatto discutere, e le cose in gara si sono fatte ‘calde’, ma non credo sia successo niente dell’altro mondo – si è limitato a commentare Marquez – È normale, quando c’è rivalità tra due piloti, che ognuno abbia il suo parere. Su questo non siamo d’accordo, ma su molte altre cose sì”

    Jorge Lorenzo: “Lui ha il suo modo di interpretare le cose, io la mia – ha replicato Lorenzo – Forse la mia non è la stessa di dieci anni fa, e cambierà ancora tra dieci anni, ma ora la penso così. E non mi nascondo, non ho due facce, dico sempre la mia opinione. Ho già detto come la penso. Come è successo nel caso dei pneumatici…Comunque le regole sono queste. Non le faccio io, devo solo sfruttarle a mio vantaggio”

    Marc Marquez, il titolo mondiale e Misano: “Proverò ad assicurarmi il titolo ad Aragon, ma non devo cambiare la mentalità che ho avuto fin qui. Cioè lottare per la vittoria. L’importante però è il titolo”. “Su questa pista sarà dura, potrebbe rivelarsi la più difficile. Perché sia Jorge e Valentino che Dani vanno forte qui. L’importante è correre con fame, ma se non si può vincere bisogna accumulare punti per il mondiale. Tutti lo danno per scontato, ma non sarò tranquillo finché non ci sarà la certezza matematica”

    Jorge Lorenzo su Misano e le voci su Ramon Forcada: “Abbiamo vinto tanto qui, ma quest’anno siamo ancora a digiuno – ha osservato Lorenzo – Le statistiche non danno alcun vantaggio, dovremo vedere come siamo messi domani. In ogni caso, sono orgoglioso della mia gara. Desidero ardentemente la vittoria, ma le circostanze non ci hanno ancora permesso di ottenerla. Se ci sarà battaglia, credo che i punti da tenere d’occhio qui saranno il Rio ed il Carro”. “Tutti gli sportivi hanno momenti no, e quest’anno è capitato a me. Ora va molto meglio, ho migliorato la mia condizione fisica ed anche la moto ha fatto dei passi avanti. Ramon è un tecnico eccellente, sono contento della nostra collaborazione anche se a volte abbiamo avuto dei momenti difficili. È normale quando ci sono caratteri forti in una squadra”