MotoGP Misano 2017: Cal Crutchlow operato alla mano è a rischio, Yamaha non sostituisce Valentino Rossi

Il pilota della LCR Honda si è tagliato con un coltello ed è stato operato al tendine del dito della mano. La Yamaha intanto ha deciso di non sostituire Valentino Rossi.

da , il

    MotoGP Misano 2017: Cal Crutchlow operato alla mano è a rischio, Yamaha non sostituisce Valentino Rossi

    Dopo il forfait di Valentino Rossi, il MotoGP Misano 2017 potrebbe perdere un altro protagonista prima del weekend di gara. Cal Crutchlow, pilota della LCR Honda, si è infortunato al dito indice della mano sinistra. Il pilota britannico, dopo che si è tagliato accidentalmente in casa, è stato ricoverato all’ospedale di Pistoia dov’è stato subito operato per una lesione del tendine estensore del dito. Successivamente Crutchlow è stato visitato anche dalla Clinica Mobile della MotoGP ed è attualmente con una vistosa steccatura.

    Nei prossimi giorni, poco prima del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, verrà nuovamente visitato dai medici della Clinica Mobile e farà un provino prima di ricevere il “nullaosta” per scendere in pista.

    CLICCA QUI per seguire il Gran Premio della MotoGP Misano 2017 con risultati e classifica LIVE in diretta web.

    Mi sono tagliato con un coltello mentre ero in casa – ha spiegato il britannico – successivamente ho dormito e pensavo fosse un semplice taglio. La mattina continuavo a sanguinare e sono andato al pronto soccorso. Non pensavo di essermi tagliato un tendine. Farò di tutto per esserci nel fine settimana. Non sarò al 100%, ma voglio correre il GP di Misano“.

    Chi non ci sarà sicuramente è Valentino Rossi. La Yamaha ha ufficialmente comunicato che VR46 non scenderà in pista durante il weekend. In molti si aspettavano che la sua M1 fosse affidata ad un altro pilota. Si erano fatti i nomi del collaudatore Katsuyuki Nakasuga e del francese della Tech3, Johann Zarco. Invece la Yamaha Racing ha deciso di iscriversi al GP di Misano con una sola moto ufficiale e sarà affidata a Maverick Vinales. Questa scelta è sicuramente discutibile. La scuderia giapponese è in testa nel mondiale Costruttori e in quello riservato ai team. Il suo vantaggio sulla Honda è minimo (+7 nella graduatoria costruttori e +5 nella classifica team) e gareggiare con un solo pilota potrebbe non bastare per mantenere i primati.