MotoGP Misano 2017, le pagelle da 10 a 0!

I promossi e i bocciati del Gran Premio di Misano. Le pagelle da 10 a 0 ai protagonisti della MotoGP che si sono sfidati per il GP di San Marino.

da , il

    MotoGP Misano 2017, le pagelle da 10 a 0!

    Il MotoGP Misano 2017 è stato vinto da uno straordinario Marc Marquez. Lo spagnolo ha disputato una gara intelligente, aspettato il momento giusto per infilare Danilo Petrucci e vincere il GP. Grazie al successo è tornato in vetta al mondiale. Gara da applausi anche quella di Danilo Petrucci. Insufficienza grave per Daniel Pedrosa e Jorge Lorenzo. La redazione di Derapate ha dato i voti e le pagelle da 10 a 0 del Gran Premio di San Marino della MotoGP. Promossi e i bocciati di questa tredicesima gara stagionale. Quando mancano cinque gare alla fine, Marc Marquez è diventato il nuovo leader del mondiale a pari merito con Dovizioso. Ad Aragon sarà grande bagarre con tre piloti in piena lotta per il titolo iridato. Di seguito le pagelle del Gran Premio di Misano.

    Voto 10: Marc Marquez

    Lo spagnolo ha disputato una gara molto intelligente. Nei primi giri ha provato a tenere il ritmo forsennato di Lorenzo, poi si è incollato a Petrucci fino al 27° giro. Con un semplice gesto del piede ha mobilitato mezzo paddock. Tutti a preparare le rispettive moto perchè sembrava che stesse per rientrare, seppur la pista fosse completamente bagnata. Lo spagnolo ha fatto il “bello e cattivo tempo” e con questi 25 punti e tornato davanti a tutti. Fenomeno.

    Voto 9: Danilo Petrucci

    Altra vittoria sfiorata per il pilota della Pramac. La sua Ducati è stata la miglior del lotto e “Petrux” avrebbe meritato il tanto agognato successo. Quella di Petrucci è stata un’altra prova di spessore. Grazie a questo risultato è salito al 7° posto nel mondiale piloti.

    Voto 8: Michele Pirro e Johann Zarco

    Gara super quella di Michele Pirro. Il collaudatore della Ducati ha portato la Desmosedici GP17 al quinto posto a soli 3” da Maverick Vinales. Un voto alto anche per Johann Zarco. Il due-volte campione del mondo della Moto2 non ha fatto una gara memorabile, ma nel finale ha fatto un gesto da applausi. La sua Yamaha si era fermata e ha deciso di raggiungere il traguardo di corsa e spingendo la sua M1. Alla fine è arrivato stremato e ha conquistato un solo punto iridato, ma si merita un bel voto lo stesso.

    Voto 7: Andrea Dovizioso

    Dovizioso ha disputato una buona gara. Il leader del mondiale è restato in scia di Marquez per una ventina di giri. Nel finale non ha avuto lo spunto per restare incollato a Petrucci e allo spagnolo. Con i sedici punti conquistati è rimasto in vetta alla graduatoria.

    Voto 6: KTM

    La KTM ha disputato a Misano il suo miglior GP da inizio stagione. Entrambi i piloti sono arrivati in zona-punti e ora la casa austriaca ha agganciato l’Aprilia nella classifica squadre. Ottima la prova di Smith che è partito in ultima fila e ha raggiunto la top-10.

    Voto 5: Jorge Lorenzo

    Jorge Lorenzo è caduto mentre era in testa. Lo spagnolo ha chiesto troppo dalla sua Ducati ed è tornato al box anzitempo. Per il maiorcano, dopo due gare positive, uno zero in classifica che lo fa sprofondare al nono posto nel mondiale. Il suo gap dai primi è sempre più ampio.

    Voto 4: il meteo

    Ci si aspettava un fine settimana ricco di spettacolo e sorpassi. Le gare del fine settimane sono state pesantemente condizionate dalla pista bagnate. Tante, troppe cadute e sorpassi ridotti al minimo. Un vero peccato per i tanti sostenitori che erano presenti sulle tribune romagnole.

    Voto 3: Aprilia

    Altro pesante “0″ in classifica per l’Aprilia Gresini. La scuderia italiana è stata ora agganciata dalla KTM nel mondiale riservato alle squadre. Spesso in qualifica è riuscita ad essere competitiva con Aleix Espargarò, ma poi i risultati faticano ad arrivare. In queste ultime gare stagionali dovrà difendere il 5° posto nel mondiale Costruttori ed evitare di arrivare ultima nel mondiale team.

    Voto 2: Andrea Iannone

    Altro weekend nero per Andrea Iannone. Partito nelle retrovie si è ritirato per un problema fisico. Rins è invece riuscito ad entrare nuovamente nella top-10 ed in classifica generale lo ha quasi raggiunto. Il matrimonio con la Suzuki si sta facendo sempre più difficile, ma servirà trovare una soluzione in fretta.

    Voto 1: Dani Pedrosa

    Dani Pedrosa aveva l’ultima occasione di restare in scia ai primi per provare a vincere il titolo mondiale. La gara dello spagnolo è stata imbarazzante. Lento, impacciato e lontanissimo dalle posizioni che contano. Ancora una volta, ha detto addio ai suoi sogni di gloria iridata anzitempo.

    Voto 0: Sam Lowes

    Il giovane rookie dell’Aprilia è caduto una quantità indefinita di volte in stagione, ma in questo weekend si è superato. Lowes è caduto in tutte le sessione di prove, in qualifica e in gara. L’inglese è sempre ultimissimo nella classifica generale con 2 punti conquistati in 13 gare.