MotoGP Motegi 2016, la storia e albo d’oro: 2002-2015

MotoGP Motegi 2016, la storia e albo d’oro: 2002-2015
da in Motegi MotoGp, MotoGP 2017, MotoGP Giappone
Ultimo aggiornamento: Venerdì 04/11/2016 07:01

    Motegi

    Il Gran Premio del Giappone della MotoGP si correrà al Twin Ring Motegi, nome derivante dal fatto che esistono due circuiti ben distinti all’interno dell’area del percorso, il Road Course dove corrono le MotoGP da 4.8 chilometri e l’Ovale da 2.5 chilometri. Il circuito, Fondato dalla Honda nel 1997 è l’unico ad avere (anche) una forma ovale in Giappone, e viene utilizzato anche per le Indy series. Sfogliate le pagine per leggere la storia del Gran Premio di Motegi. La redazione di Derapate sta seguendo LIVE la gara. CLICCA QUI PER LA DIRETTA!

    Motegi 2002

    Nel 2002, all’epoca ancora delle 500, si videro direttamente 3 Honda sul podio. Alex Barros vinse la gara del debutto, proprio con il famigerato 5 cilindri a V di Honda, capolavoro tecnico dell’epoca. A seguirlo Valentino Rossi, vincitore del titolo già due gare prima in Brasile, e Loris Capirossi, sempre su Honda.

    Motegi 2003 2

    L’anno successivo la corsa fu più rocambolesca. John Hopkins si beccò una bella squalifica per aver centrato ed eliminato Carlos Checa e Troy Bayliss (però che colpo!), stessa storia per Makoto Tamada che finì terzo e sali sul podio solo per poi essere squalificato per Guida irresponsabile per il sorpasso su Sete Gibernau, reo di mettere in pericolo i compagni di campionato. In uno sport come il motociclismo, che all’ultimo giro si può dire che tutto è concesso? Mah… Risultato finale, vinse Biaggi seguito da Rossi e infine per regolamento sali al terzo gradino, senza però partecipare al podio, Nicky Hayden. Di nuovo tre Honda sul podio, dove si nota che la conoscenza del circuito conta anche per la moto.

    Motegi 2004 2

    2004, poco da dire, incidente alla prima curva, sei piloti in terra. Vinse partendo dalla pole, facendo il giro record e girando in solitaria proprio Makoto Tamada, per rifarsi dello smacco dell’anno precedente. Nuovamente secondo Rossi, terzo Shinya Nakano, per la prima volta a podio con una Kawasaki, che non si vedeva su quella zona del circuito dal paleolitico, ossia dal 1981 con Kork Ballington.

    Motegi 2005

    Anno di grazia 2005, Per la prima volta una Ducati sul Podio! Loris Capirossi porta la Rossa di Borgo Panigale in cima agli scalini, partito dalla pole e segnando il nuovo giro record. Secondo Biaggi ancora su Honda, terzo Makoto Tamada, Altra Honda. Rossi stavolta non c’è, cappottato al dodicesimo giro con Barros e Melandri. Sarà tra parentesi l’ultimo podio di Max Biaggi, il 111, in questa classe.

    Motegi 2006

    2006, Di nuovo Capirossi, stessa moto stessa storia. Pole, Partenza al Fulmicotone, giro record e vittoria. Stop. A seguire Rossi su Yamaha, e Melandri su Honda. Il secondo anno di Valentino su Yamaha, ottenere il podio in casa della Honda, proprio davanti ad un pilota Honda, deve essere stata una bella soddisfazione. Sarebbe da trovare una foto della faccia di Nakamoto di quell’anno…

    Motegi 2007

    Anno 2007, Altra vittoria di Loris, ma cosa più importante la vittoria del Mondiale MotoGP per la Ducati di Casey Stoner proprio in quel circuito. Il podio vedeva Loris, come al solito in solitaria dando dieci secondi (solo?) a DePuniet su Kawasaki e a Toni Elias su Honda by Gresini. Casey finisce sesto, giusto quanto basta a vincere il mondiale. Vuoi Mettere?

    Motegi 2008

    2008, altro titolo mondiale, questa volta proprio di Valentino Rossi. Sesto titolo, Prima volta a vincere su questo circuito che non sembra poi tanto simpatico al Dottore. Stesso traguardo per Yamaha, vincitrice per la prima volta proprio in casa Honda. Il podio vedeva Stoner alla rincorsa di Valentino, a 2 secondi, che dava altri due secondi a Dani Pedrosa, terzo su Honda Repsol.

    Motegi 2009

    Il 2009 vede il cambiamento di data di svolgimento della gara del Giappone, Spostata in Aprile per godere dei ciliegi in fiore. Risultato, pioggia battente non permette di svolgere le qualifiche quindi si parte con i risultati delle libere. Nonostante ci fosse Valentino a partire in Pole, Vince per la prima volta a Motegi, in qualsiasi classe, Jorge Lorenzo, guadagnando anche la testa del mondiale sempre per la prima volta. Terzo Dani pedrosa, quarto Stoner già in difficoltà con Ducati

    Motegi 2010

    2010, altro giro altra corsa, Si doveva ri correre in Aprile, ma il vulcano Islandese ci mise una pezza, bloccando tutto il traffico aereo e spostando le date fino ad Ottobre. Ringrazia Casey Stoner, alla sua prima vittoria sul circuito Giapponese, Seguito da Dovizioso ancora su Repsol Honda e da Rossi sulla M1 per l’ultimo anno.

    Motegi 2011

    E infine 2011, si vede il passaggio di Rossi in Ducati, che ovviamente cade. Ne guadagna Pedrosa, classificato primo davanti a Jorge( a cui diede 8 secondi) e a Stoner (a cui ne diede 18). Non male Camomillo. Quarto Marco Simoncelli, a soli 5 secondi da Stoner, in quello che risulterà poi essere il suo penultimo gran premio. Si iniziavano a vedere i risultati e la stoffa, non doveva finire cosi.

    Motegi 2012

    La gara della MotoGP ha visto la quinta vittoria stagionale per Daniel Pedrosa davanti alla Yamaha di Jorge Lorenzo e ad Álvaro Bautista con la Honda. Lo spagnolo, in competizione per il podio, con Cal Crutchlow ha vinto sul finale per il problema all’inglese fermatosi all’ultimo giro senza carburante. Pedrosa, grazie al successo, ha ridotto così il distacco in classifica da Lorenzo a 28 punti ma a fine stagione fu il maiorcano ad esultare per la vittoria del titolo. Valentino Rossi solo 7° con la Ducati.

    Motegi 2013

    Dopo che al venerdì il maltempo aveva impedito l’effettuazione delle prove previste, le gare si sono disputate regolarmente presso il circuito di Motegi. Nella classe regina è stato Jorge Lorenzo a trionfare davanti alle due Honda ufficiali di Marquez e Pedrosa. Valentino Rossi è sesto dietro a Bautista 4° e Bradl 5°. In Moto2 fu Pol Espargarò a fare la voce grossa vincendo la gara mentre Alex Marquez fu il vincitore nella Moto3.

    Motegi 2014

    La pole position della classe è stata ottenuta da Andrea Dovizioso su Ducati, per il pilota italiano si è trattato della seconda pole in carriera nella classe regina. In gara, come l’anno precedente, fu Jorge Lorenzo ad ottenere la vittoria e anche il giro più veloce. Battuto sia Marc Márquez su Honda che il compagno di box, Valentino Rossi. Per Marquez, grazie al piazzamento ottenuto, si è laureato matematicamente campione del mondo della MotoGP per la seconda volta consecutiva. In Moto2 fu Rabat a vincere mentre in Moto3 ci fu l’acuto di Danny Kent.

    Nel 2015 ci fu l’acuto di Daniel Pedrosa, primo successo stagionale e 50° esimo in carriera. Lo spagnolo riuscì a superare negli ultimi giri prima Jorge Lorenzo poi Valentino Rossi, vincendo meritatamente la gara. L’edizione è entrata nella storia anche per il gravissimo infortunio ad Alex De Angelis. Il pilota sanmarinese cadde pericolosamente durante le prove libere. Si temette al peggio ma alla fine, dopo una lunga riabilitazione, De Angelis riuscì a tornare in pista qualche mese più tardi.

    1639

    PIÙ POPOLARI