MotoGP Mugello 2014: il Processo al Gran Premio d’Italia [FOTO e VIDEO]

Processo al Gran Premio d'Italia al Mugello classe MotoGP 2014 vinto da Marquez davanti a Lorenzo e Valentino Rossi

da , il

    MotoGP Mugello 2014, Valentino Rossi gara

    Amanti del motociclismo ben trovati per questa nuova puntata del “Processo al Gran Premio“, questa volta dedicato al Gran Premio d’Italia sul circuito del Mugello per la MotoGP 2014. Dopo aver riavvolto i nastri della gara siamo pronti a scrivere una nuova pagina di questa rubrica. Sul banco degli imputati ci finiscono i due piloti Yamaha nonostante il risultato, ci finisce Dani Pedrosa per la gara anonima, ci finisce Ducati ma anche Honda in configurazione Open.

    Jorge Lorenzo: segnali di risveglio o fuoco di paglia?

    ACCUSA: Non lasciatevi ingannare dal secondo posto di oggi, la dimensione reale di Lorenzo è quella di queste prime gare: remissivo e rinunciatario

    DIFESA: Era l’unico che poteva contrastare Marquez al Mugello e ci è quasi riuscito cedendo solo negli ultimi metri dell’ultimo giro provandoci in tutte le maniere.

    Valentino Rossi: “strategia” o scelta errata in qualifica?

    ACCUSA: Sarà ancora il miglior italiano in MotoGP ma gli anni si fanno sentire e qualche errore di troppo lo paga. Si è giocato la vittoria con la 10^ posizione in qualifica.

    DIFESA: Ha ottenuto il massimo ottenibile partendo così indietro e nonostante tutto poteva rientrare nella lotta tra Marquez e Lorenzo.

    Dani Pedrosa: gara no o lui troppo remissivo?

    ACCUSA: Si è sempre abbattuto alle prime difficoltà e non ne è mai uscito fuori. Anche oggi poteva fare di più dopo essere partito male ma aveva già perso il treno

    DIFESA: Qualcosa sulla sua moto non deve aver funzionato a dovere perchè è sempre stato con i primi nelle altre gare.

    Ducati: qualcosa non torna

    ACCUSA: Parti con grandi proclami e poi ti ritrovi con due piloti su 4 a punti nel tuo Gran Premio di casa. C’è sicuramente da riflettere a Borgo Panigale per il modesto risultato ottenuto dopo belle qualifiche

    DIFESA: L’azzardo della soft era l’unica opzione per stare con i primi ma le soft a metà gara crollano e i piloti sono costretti a correre di rimessa

    Honda Open: chi le ha viste?

    ACCUSA: Il caro Nakamoto in tempi non sospetti disse che le Honda PR erano molto vicine alle Factory in termini di prestazioni. A guardare la classifica la realtà è ben diversa…

    DIFESA: Hayden è il miglior pilota Honda PR al momento ma gli altri non lo aiutano di certo…

    #ThisForSIC58