MotoGP Mugello 2016, Valentino Rossi: “Mi brucia il ritiro, potevo battere Lorenzo”

L'intervista di Valentino Rossi dopo il ritiro nel Gran Premio del Mugello 2016. Le parole del Dottore dopo il problema alla Yamaha.

da , il

    Il grande deluso del Gran Premio del Mugello della MotoGP 2016 è stato Valentino Rossi. Il Dottore, quando era in battaglia con Jorge Lorenzo per la vittoria, si è dovuto ritirare per un problema al motore della M1. Lo stesso problema era stato riscontrato dallo spagnolo durante il Warm UP. “Sono stato molto sfortunato, ho avuto lo stesso problema di Jorge – dice Rossi a fine gara – ma a lui è successo nel warm up e a me in gara, un vero peccato e uno zero pesante in classifica”. Girate le pagine per leggere l’intervista di Valentino Rossi ai microfoni di Sky nel dopo gara del Gran Premio del Mugello 2016.

    Intervista di Rossi dopo il Mugello

    Valentino Rossi, partito dalla pole position ma bruciato in partenza da Lorenzo, era in bagarre con lo spagnolo per la vittoria. Per il Dottore ritirarsi davanti ai suoi tifosi è un boccone amaro da mandare giù: “Mi spiace veramente tanto non aver chiuso la gara e non aver vinto qui al Mugello – ha spiegato il Dottore – Io mi aspettavo che Jorge fosse molto veloce in gara, perché aveva quel passo anche nelle Libere, io ero li e potevo lottare per la vittoria. Questo problema non ci voleva“. Valentino Rossi ha spiegato la sua gara: “Ho cercato di passarlo solo una volta, ma sono andato largo, poi però ho subito recuperato e li ho capito che avrei potuto vincere la gara – ha continuato il pilota di Tavullia – lui era molto forte alla San Donato e stavo pensando di attaccarlo in un altro punto del circuito. Avevo un ritmo migliore di un paio di decimi”. Valentino Rossi ha poi cercato di capire meglio il problema alla Yamaha: “Temo che sia un problema di questi motori e questo ovviamente preoccupa per le prossime gare. Oggi avevo il potenziale per vincere e fare un bel duello con Lorenzo. L’unica nota positiva che sono più veloce rispetto al 2015 e potrò togliermi altre soddisfazioni da qui a fine stagione sia contro Jorge che contro Marquez. Il lato negativo che due zeri in classifica dopo sei gare sono troppi“.