MotoGP Mugello 2017, Dovizioso in conferenza stampa: “Gara speciale per me e Ducati”

Il pilota della Ducati è ottimista in vista del Gran Premio del Mugello. Dovizioso si augura di lottare per il podio e regalare un bel risultato al team e ai tifosi della Rossa.

da , il

    MotoGP Mugello 2017, Dovizioso in conferenza stampa: “Gara speciale per me e Ducati”

    Da domani mattina si accenderanno i riflettori sul MotoGP Mugello 2017, sesta prova del campionato. Come di consueto, i piloti della classe regina sono stati intervistati nella conferenza stampa d’apertura. Uno dei grandi protagonisti della press conference è stato Andrea Dovizioso. Il pilota della Ducati, sesto nel mondiale con 54 punti, è voglioso di cogliere un importante risultato davanti ai tanti ducatisti che invaderanno le tribune del Mugello. Per la casa di Borgo Panigale è il “gran Premio di casa” e sarà doveroso cercare di regalare una gioia ai tifosi che si presenteranno in massa sulle tribune del circuito toscano. In conferenza stampa erano presenti anche Johann Zarco, vera rivelazione di questa prima parte di campionato e Andrea Iannone. Il pilota di Vasto, dopo un inizio balbettante, si è detto pronto per recitare un ruolo da protagonista in gara. Dopo il salto le interviste dei tre piloti durante la conferenza stampa del Mugello. La redazione di Derapate sta seguendo la gara della MotoGP Mugello 2017. CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE!

    Andrea Dovizioso, dopo il secondo posto nella gara del Qatar, non è più riuscito ad essere competitivo per il podio nelle altre gare del campionato. “DesmoDovi” vuole tornare a lottare per i primi tre posti nella gara di Domenica: “Non ci nascondiamo, questa è una gara importantissima per la Ducati e per tutti noi piloti italiani. Ci teniamo a far bene per i tanti tifosi che saranno presenti nelle tribune. Per la Ducati è un GP speciale e ci auguriamo di fare un grande risultato”. Il pilota italiano ha aspettative alte in vista della gara di Domenica: “Se guardo alla gara del 2016, il divario con chi ci stava davanti era piccolo e ci auguriamo di essere cosi vicini anche quest’anno. Sarebbe molto importante per provare a fare un grande risultato. Obiettivo? voglio il podio”. Durante la conferenza stampa è intervenuto anche Johann Zarco. Il francese, quinto nel mondiale a -30 dalla vetta, è stato uno dei piloti più costanti di questa prima parte di campionato: “Mi piacerebbe ancora salire sul podio dopo la gara di Le Mans – ha spiegato il pilota della Tech3 Yamaha – in Francia ho capito come andare forte con la mia M1 e questo è importante per il proseguo della stagione. Voglio tenere alto il mio livello e continuare ad essere in lotta per i primi posti”. Se Zarco può sorridere per i risultati ottenuti nelle prime cinque gare, non si può dire lo stesso per Andrea Iannone. Il pilota di Vasto è 15° nel mondiale: “Il mio feeling con la Suzuki GSX-RR non è ancora ottimale. Stiamo lavorando per migliorarci e siamo fiduciosi di poter far bene. Qui al Mugello è una gara speciale per me. Nelle classi minori ho vinto e in MotoGP ho colto una pole e due podi consecutivi. Spero di fare un grande GP e magari chiudere nei primi sei”. La Suzuki intanto sta preparando un nuovo telaio per aiutare Iannone: “In fabbrica lavorano duramente e spero di regalare loro presto delle soddisfazioni”.